Isole Egadi, l’Amp emana provvedimento per contrastare la pesca a strascico illegale

162

L’Area Marina Protetta “Isole Egadi”, impegnata senza sosta contro i pericoli della pesca a strascico illegale sui bassi fondali, ha emanato un avviso per consentire l’adeguamento degli operatori della pesca operanti al suo interno proprio con reti a strascico, alle nuove disposizioni previste nel Disciplinare Integrativo al Regolamento della stessa AMP del 2015, relative all’obbligo di utilizzo di sistemi di identificazione automatica (AIS)  per le unità a strascico di LFT (lunghezza fuori tutto) inferiori ai 15 metri, per l’ottenimento dell’autorizzazione ad operare in ambito AMP, e contrastare la pesca illegale promuovendo maggiore sicurezza per gli operatori interessati.[su_spacer]

L’avviso è rivolto alle imprese di pesca regolarmente iscritte nel Compartimento Marittimo di Trapani e autorizzate nel 2015 alla pesca professionale con reti a strascico nella zona D e al transito nella zona C dell’Area Marina Protetta.

L’obiettivo del provvedimento è quello di fornire, a chi aderirà, un dispositivo AIS acquistato dall’AMP,  previa presentazione di una dichiarazione attestante:  l’iscrizione in uno degli Uffici del Compartimento Marittimo di Trapani; che la barca risulta in armamento e che è provvista di regolare autorizzazione alla pesca professionale a strascico in AMP per l’anno 2015, specificando al contempo se autorizzata anche nelle precedenti annualità.

La scadenza per la partecipazione all’avviso è fissata in lunedì 6 luglio,  entro le ore 12.[su_spacer]

L’apposita istanza  si può presentare presso gli uffici dell’AMP, in piazza Europa n. 2 a Favignana, utilizzando esclusivamente i format allegati al bando scaricabili dal sito www.ampisoleegadi.it, o ritirabili presso gli uffici A.M.P. di Marettimo, Levanzo e Favignana. Non farà fede il timbro postale  di  spedizione. E’  ammessa  la  trasmissione  per PEC,  sempre entro il 6 luglio prossimo, all’indirizzo ampisoleegadi@pec.ampisoleegadi.it. Per ogni informazione ci si può rivolgere agli uffici chiamando allo 0923/921659.

SHARE