Le buone pratiche dell’AMP Isole Egadi sul sito web GELSO dell’ISPRA e in convegno a Palermo

133

Le buone pratiche dell’Area Marina Protetta “Isole Egadi” sono da oggi presenti sul sito web dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), l’ente di ricerca del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del progetto GELSO (GEstione Locale per la SOstenibilità ambientale), a questo link: [su_spacer]

In particolare, sono tre i progetti attinenti le buone pratiche inseriti dall’area marina protetta: il progetto MASTER (Misure Anti-Strascico per la Tutela e il Ripopolamento), che ha previsto il posizionamento di dissuasori per contrastare la pesca a strascico illegale sotto costa, la realizzazione dei 14 campi boe per la nautica da diporto, installati attorno alle tre isole per un totale di circa 150 gavitelli, e il progetto GERIN, per la Gestione sostenibile della Posidonia oceanica spiaggiata.[su_spacer]

Il progetto GELSO consiste in una banca dati sulle buone pratiche per la sostenibilità locale, che sia uno strumento di lavoro a disposizione delle Pubbliche Amministrazioni, delle associazioni, dei tecnici, dei cittadini e di tutti gli interessati a quanto di innovativo si sta facendo nel campo dello Sviluppo Sostenibile. Per buona pratica si intende un’azione, esportabile in altre realtà, che consenta ad una qualsiasi amministrazione locale o comunità, di intraprendere un percorso verso la sostenibilità, intesa come fattore essenziale di sviluppo in grado di rispondere “alle necessità del presente, senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie”.[su_spacer]

Nella giornata di ieri, intanto, le buone pratiche dell’AMP delle Egadi sono state protagoniste anche del Workshop organizzato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare “La valutazione ambientale e la pianificazione integrata delle aree naturali protette e dei siti natura 2000”, svoltosi nella Sala Convegni dell’Orto Botanico a Palermo, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Governance e Azioni di Sistema” – FSE 2007-2013 (programma in allegato e su www.pongas.minambiente.it).

SHARE