Trapani, rubava acqua da sorgente pubblica: colto in flagranza da Polizia Municipale

1332
Stamane, nel corso di controlli sul territorio volti a garantire il rispetto della legalità, il personale della Polizia Municipale di Trapani ha colto nella flagranza di reato un anziano signore A. A. , che si approvvigionava illegalmente da una sorgente d’acqua pubblica per le proprie necessità familiari attraverso un grosso tubo di plastica collegato ad una fontana che giungeva dentro la sua abitazione in località Villa Rosina.[su_spacer]
Si è accertato, altresì, anche per sua spontanea ammissione, che tale attività comportamentale perdurava da diverso tempo, e che non era mai stato stipulato dal soggetto regolare contratto per la concessione di una presa d’acqua per uso potabile.
In considerazione dell’avanzata età e dello stato di incensuratezza dell’anziano colto nel flagrante reato, d’intesa con P.M di turno presso la Procura della Repubblica , lo stesso è stato denunciato allo stato libero.
SHARE
  • raddena5

    Forse sarebbe il caso di stabilire, per legge, il quantitativo massimo di acqua che si può prelevare da una pubblica fontana senza formalità. Un sorso? Una borraccia? Una bottiglia? Bidoncino da 5 litri? 10? 20? 30?