L’Associazione Co.Di.Ci. pronta ad azioni collettive a tutela dei trapanesi

146

Decine di foto, di messaggi inviati ai recapiti e agli indirizzi mail di CO.DI.CI e sui social. Alla segreteria regionale dell’associazione CODICI Sicilia, l’Avv. Vincenzo Maltese segretario di Codici Trapani, non ha potuto fare altro che documentare richieste di sollecito, interessamento con segnalazioni provenienti dai cittadini, per far rimuovere carcasse di auto abbandonate, per mancata discerbatura e disinfestazione, per mancata pulizia strade e marciapiedi, per cassonetti della spazzatura puzzolenti, per strade e marciapiedi dissestati che causano danni agli utenti; i cittadini segnalano ogni giorno situazioni di degrado ambientale, con accumuli di ingombranti ed eternit specie nelle frazioni di Rilievo, Marausa, Salinagrande. Non tralasciando anche immobili e strutture pubbliche in stato di abbandono.[su_spacer]

L’Associazione CODICI  ha dunque deciso di predisporre un dossier documentato con foto, pronto per essere portato a conoscenza nelle competenti sedi preposte.

L’Avv. Manfredi Zammataro, Segretario Regionale di CODICI, ha le idee chiare: “Dal momento che ai sensi degli artt. 24 e 113 della nostra Costituzione tutti i cittadini hanno diritto di tutelare i propri diritti e interessi legittimi contro gli atti e le omissioni della p.a., o questa amministrazione comunale si dà una mossa o a settembre CODICI partirà su tutto il territorio con una clamorosa azione di classe, azionando le dovute azioni legali ivi comprese le segnalazioni all’Assessorato Regionale Autonomie Locali, per chiedere una verifica della situazione in cui versa questa città comprese le frazioni e le periferie,  al par depositando esposti in Procura, Prefetto e Corte dei Conti, per i controlli di loro competenza. E nei processi nei quali dovessero emergere ipotesi di responsabilità non esiterà a costituirsi parte civile in rappresentanza ed assistenza dei trapanesi. Non facciamo sconti a nessuno – conclude il Segretario Regionale di Codici –  non ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B, specie tra coloro che correttamente fanno sforzi per pagare le tasse”.[su_spacer]

Appuntamento quindi per settembre, quando il dott. Zammataro sarà proprio a Trapani  dove incontrerà il direttivo composto oltre che da Vincenzo Maltese anche dagli Avv.ti Filippo Spanò, Valerio Duca e Vito Callotta, per verificare l’operato della amministrazione Damiano,  coordinando eventualmente l’attività dell’associazione in vista delle suddette azioni collettive.

SHARE