Caso Birgi, il sindaco delle Egadi esprime preoccupazione

78

Il sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto, esprime seria preoccupazione, relativamente al futuro dello scalo aereo “Vincenzo Florio” di Birgi, in seguito alle dimissioni del presidente della Camera di Commercio di Trapani, Pino Pace, dal ruolo di coordinatore dell’accordo di co-marketing sottoscritto tra lo stesso ente camerale, i Comuni del territorio dell’ex provincia e la società «Airport Marketing Service Limited» che gestisce il marketing di Ryanair.[su_spacer]

“I vettori aerei della Ryanair – specifica il primo cittadino – è importante ricordarlo, non servono soltanto a trasportare turisti, anche se basterebbe già soltanto questo per giustificare l’intervento a supporto del co-marketing, ma anche tanti altri cittadini che si spostano per motivi di lavoro, di studio e di salute. Credo che i Comuni che hanno firmato la Convenzione, siano tutti obbligati anche formalmente ad onorare gli impegni assunti e, quindi, non ritengo possano, e spero né vogliano, tirarsi indietro. Se si tratta solo un ritardo amministrativo e contabile da parte di alcuni di questi – aggiunge Pagoto – allora si potrà trovare insieme nelle prossime ore la soluzione migliore per superare l’emergenza anche questa volta, in attesa che assieme agli altri Enti coinvolti e interessati della questione, Regione e Libero Consorzio in primis, si possa risolvere tutto definitivamente, senza rischiare di perdere le tratte e gli assetti della compagnia, con conseguenze non prevedibili e sicuramente molto negative per l’economia di tutto il nostro territorio”.

SHARE