Abolizione Tasi, i trapanesi risparmieranno 160 euro

98

L’annunciata abolizione della Tasi (Tassa sui servizi indivisibili) da parte del Governo per il prossimo anno, se messa in pratica comporterà a Trapani un risparmio di 162 per i proprietari di prima casa. Il dato emerge da una simulazione elaborata dal Servizio Politiche Territoriali della UIL, nelle 106 città capoluogo di provincia.[su_spacer]

“Si tratta di una cifra al di sotto della media nazionale – spiega il segretario generale della Uil Trapani Eugenio Tumbarello – che in media è di 180 euro, 230 nel caso di città capoluogo di provincia. La Uil, ovviamente, accoglie positivamente ogni riduzione del carico fiscale per le famiglie, tuttavia è importante non incorrere negli errori del passato. Sarebbe, dunque, opportuno che contestualmente all’abolizione della Tasi, il Governo staccasse gli assegni intestati ai Comuni, 24 per il Trapanese, con copertura certa, dall’importo complessivo a livello nazionale di 4,6 miliardi di euro. In questo modo si andrebbe a  compensare i mancati introiti derivanti dall’eliminazione della Tasi e non si graverebbe sulle casse delle amministrazioni locali”.

SHARE