Trapani, rimossa campana bruciata dopo la protesta del Movimento Progetto per Trapani

126

C’è voluta prima una segnalazione sui social, poi una diffida di procedere in sede giudiziaria (inoltrata il 21.07.2015 al Sindaco) e, contestualmente, un servizio televisivo su iniziativa di un cittadino, ma alla fine la campana bruciata posta in via della Pace  – traversa di via Archi, è stata rimossa ieri mattina. I cittadini e gli abitanti della zona ringraziano.[su_spacer]

“L’amministrazione Damiano, dopo la nostra protesta (QUI), finalmente si è data una mossa rimuovendo quella campana di plastica bruciata che emanava cattivo odore, utilizzata per la raccolta di carta o vetro posta in via della Pace-, commenta Oscar Tipa del Movimento Progetto per Trapani – Uniti per la Sicilia”.[su_spacer]

Tuttavia, il Movimento insiste nel segnalare ancora la presenza di un’altra campana bruciata posta in via Archi nelle adiacenze di un negozio di ferramenta, nel chiedere che venga effettuato il lavaggio dei cassonetti della spazzatura sparsi per il territorio che ancora danno una cattiva immagine della città, a causa dell’odore nauseabondo che ne fuoriesce.[su_spacer]

Non facciamo bella figura se si pensa che alcuni cassonetti che emanano odore nauseabondo sono posti in punti nevralgici della città, quali via Spalti, angolo via Osorio, oppure nella zona del porto peschereccio “Scalo d’Alaggio” al Centro Storico, sempre più meta di turisti”- , commentano dal Movimento cittadino che fa sapere anche che non andrà in vacanza ed anzi, continuerà a segnalare pubblicamente disservizi e inefficienze della pubblica amministrazione, per rendere migliore la città di Trapani.

Questo è un altro risultato raggiunto dopo avere ottenuto la rimozione degli ingombranti, dell’amianto abbandonato sul marciapiede e la pulizia delle aiuole del campo ex Coni.

SHARE