Sporcizia a Trapani, controreplica del Movimento “Progetto Per Trapani” all’assessore Licata

117

 

Di seguito la controreplica del Movimento “Progetto Per Trapani – Uniti per la Sicilia” all’assessore Comunale al Territorio e ambiente Giuseppe Licata (QUI).[su_spacer]

“Siamo lieti di apprendere che ci sia il suo incondizionato appoggio alle nostre segnalazioni così come siamo lieti di sapere (ma non è nelle nostre intenzioni) di non darLe pensiero con le nostre sollecitazioni. Non ce ne voglia![su_spacer]

Noi, da semplici cittadini che pagano le tasse, pensiamo e vogliamo solo voler vivere in una città pulita. Pensiamo che un’amministrazione virtuosa dovrebbe agire tempestivamente in tal senso. Ebbene, alla luce delle sue precisazione, tanto per restare nell’ambito delle sue deleghe, non noi ma tutta la collettività intera Le chiede: come mai a Erice, Paceco, Valderice, Custonaci i cassonetti sono ripuliti, e non emanano odore nauseabondo? Forse perchè vengono lavati..! Come mai in queste città limitrofe le strade non sono così sporche con l’erba sui marciapiedi alta un metro come a Trapani, nelle frazioni e nelle periferie? Forse perchè qui la discerbatura/disinfestazione vengono programmate ed effettuate regolarmente! Già che ci siamo, Le chiediamo come mai le strade e la spiaggia di Porta Ossuna – solo per citare le ultime segnalazioni che ci giungono – sono in questo stato pietoso e alcune piazze come ad esempio quella intestata a Giangiacomo Ciaccio Montalto, o la fontana di Piazza Martiri d’Ungheria sono in completo stato di abbandono? Cosa si aspetta a riaprire il tratto autostradale ammassato di alberi tagliati ed ormai secchi? Sono tutte segnalazioni e lamentele che ci giungono dalla cittadinanza invitandoci a far qualcosa. E’ al corrente del fatto che alcuni lamentano di non avere mai avuto risposta alcuna, che fosse anche di diniego,..da parte di questa amministrazione comunale alle numerose mail inoltrate per diversi mesi?[su_spacer]

Sappiamo bene che la colpa è del trapanese incivile ma è altrettanto vero che FINO A TRE anni fa questi problemi non erano avvertiti dalla cittadinanza. Cos’è…i trapanesi sono diventati incivili solo negli ultimi tre anni? No semplicemente perchè TEMPESTIVAMENTE SI INTERVENIVA e si amministrava tenendo bene a mente il reale interesse della città e della comunità trapanese!
Avete mancanza di uomini e mezzi? Sono diminuiti forse gli ultimi tre anni? bene, avevamo proposto che l’amministrazione valutasse convenzioni con le Guardie Ambientali o associazioni ambientaliste, il tutto per monitorare il territorio ed eventualmente sanzionare….perchè a Trapani no? Perchè avete detto no al finanziamento a tasso 0 del credito sportivo che avrebbe consentito ripristinare gli immobili abbandonati del campo ex Coni ed altre palestre e strutture abbandonate? Fare riunioni con i cittadini per educarli al vivere civile? Basterebbe sanzionarli per educarli in tal senso! Perchè piuttosto non fate riunioni con i comparti interessati e con i cittadini prima di emanare ordinanze nel giro di 48 ore limitative del transito in danno degli operatori commerciali e dei turisti? Perchè quando riparate una strada poi non viene ripristinata come lo era prima dell’intervento? Perchè devono passare mesi prima di togliere recinzioni con bacchette di ferro e nastro arancione per delimitare buche e pericoli per le strade? Non chiediamo di cambiare modo di amministrare, lo faranno i cittadini a breve. Siamo lieti anche di apprendere che non intenderà candidarsi! Noi dal canto nostro continueremo a segnalarVi tutto ciò che non va!”

 

SHARE