Rifiuti abbandonati, come segnalarli? Arriva a Trapani l’app Trashout…

167

Mappare i rifiuti è il primo passo per eliminarli. L’amministrazione Comunale di Trapani chiede aiuto ai trapanesi per individuare gli abusi ecologici.

“Per combattere l’inciviltà a volte è necessario condividerla. Da diverso tempo l’amministrazione si sta impegnando con tutte le risorse a disposizione per cercare di ridurre quanto più possibile, il problema dei rifiuti nella comune di Trapani. Risale a pochi giorni fa l’intervista pubblicata sul GDS dell’assessore all’Ecologia Ing. Giuseppe Licata, sul degrado di certe zone della città causato dall’inciviltà di una minoranza di cittadini trapanesi. Dopo un anno e mezzo di assessorato è ormai evidente che, con la scarsità di risorse economiche cui siamo costretti, l’unica soluzione è CHIEDERE LA COLLABORAZIONE DEI NOSTRI CITTADINI. Si parla tanto di Sharing Economy, di economia collaborativa, di social network, di innovazione tecnologica. Passiamo le nostre giornate attaccati ai nostri smartphones. Allora perché non proviamo ad utilizzare questi strumenti per difendere il nostro territorio e con esso la nostra salute? Se la stragrande maggioranza dei nostri concittadini è composta di gente onesta e civile allora è a questi che ci rivolgiamo: DATE IL VOSTRO CONTRIBUTO.[su_spacer]

Possiamo definire una gerarchia di azioni che, se fossero messe in pratica, renderebbero la nostra città quello che merita di essere: Un Gioiello del Mediterraneo.

Proviamo ad elencarle di seguito.

1. Usare i contenitori per i rifiuti ​(il più semplice dei gesti). Laddove non è possibile, per esempio in certe spiagge isolate, è cosa buona e giusta portare con se un sacchetto per raccogliere i propri scarti e depositarli appena possibile.

2. Fare la raccolta differenziata​. In questa città è previsto anche un sistema premiante per i cittadini più virtuosi: Più ricicli, meno paghi (dettagli sul sito del comune).

3. Contattare il Servizio Dedicato per lo smaltimento di rifiuti ingombranti​. E’ GRATIS.

4. Novità: SEGNALARE GLI ABUSI.[su_spacer]

E’ su questo quarto punto che vogliamo portare la vostra attenzione quest’oggi. Per ripulire le discariche abusive è necessario prima individuarle. Per fare questo abbiamo anche bisogno di voi. Come potete aiutarci? Semplice. Esiste un’applicazione per Smartphone gratuita che può aiutarci a rendere più efficiente l’azione dei nostri operatori: TRASHOUT​.[su_spacer]

Per cominciare subito a dare il proprio contributo è sufficiente installare l’app sul proprio smartphone. E’ disponibile per sistemi Android, iOS e Windows Phone, è gratuita e, senza alcuna registrazione, in maniera anonima, da subito possiamo iniziare a segnalare le discariche illegali che troviamo anche per caso lungo i nostri itinerari. Quando troviamo una discarica illegale, usando l’applicazione TrashOut scattiamo una fotografia del sito indicando le dimensioni e la tipologia del rifiuto e la segnalazione apparirà in TrashOut. Il gioco è fatto. L’amministrazione si attiverà per ripulire i siti segnalati seguendo un criterio basato su cronologia delle segnalazioni ed entità delle stesse. Successivamente, laddove si riscontrassero segnalazioni continue sugli stessi siti per lunghi periodi, la stessa amministrazione di riserverà di attivare le forze di polizia al fine di procedere all’individuazione ultima dei responsabili delle discariche segnalate. Come dire, alle volte per fare pulizia è necessaria la Polizia. I cittadini che non disponessero di uno smartphone potranno ovviamente farci le loro segnalazioni utilizzando i contatti istituzionali presenti anche sul nostro sito web o presso la sede del comune. Buona segnalazione a tutti”.

SHARE