San Vito Lo Capo: lite tra ambulanti finisce nel sangue, arrestato 28enne

145

Attimi di paura ieri sera a San Vito Lo Capo, quando a seguito di un litigio avvenuto per futili motivi, un cittadino di origini marocchine è stato inseguito e ferito da un connazionale con un coltello di grosse dimensioni.[su_spacer]

Il movente dell’aggressione, secondo la ricostruzione dei fatti da parte dei militari dell’Arma è “da individuarsi in questioni concorrenziali legate all’attività di commercio ambulante esercitata dai due”. I carabinieri della locale Stazione, diretti dal Maresciallo Salvatore Doria, immediatamente allertati da alcuni testimoni dell’accaduto, si sono messi alla ricerca del malvivente che nel frattempo si era dato alla fuga dileguandosi tra la folla.[su_spacer]

Dopo incessanti ricerche grazie anche alle indicazioni fornite da alcuni passanti, i Carabinieri si sono diretti verso il locale cimitero dove in un primo momento nel piazzale antistante è stata ritrovata l’arma del delitto e successivamente è stato scovato l’aggressore che ha tentato di darsi nuovamente alla fuga ma è stato bloccato subito dopo un breve inseguimento a piedi. A finire in manette è stato Abdelfettah Eddakaki, 28 anni, residente ad Alcamo. Eddakaki, dopo l’udienza di convalida dell’arresto, è stato condotto alla Casa circondariale di Trapani.

SHARE