Medici dell’Asp in ferie? Co.Di.Ci. presenta esposto

92

“Al fianco dell’amico e collega Avv. Danilo Frattagli e della moglie Lidia, anche lei avvocato, perhè quello che è capitato a loro poteva capitare anche ai nostri figli. Per questo l’Associazione Co.Di.Ci. – Centro per i Diritti del Cittadino, sulla rocambolesca disavventura capitata al loro bimbo, ha deciso di presentare esposto in Procura ravvisandosi gli estremi dell’interruzione del servizio pubblico”.[su_spacer]

Così il segretario di Codici, Avv. Vincenzo Maltese, che ha appreso dell’impossibilità per i genitori del neonato, in preda alle convulsioni, di avere l’esito dell’esame dell’elettroencefalogramma, vista l’assenza per ferie dei medici dell’ambulatorio di neuropsichiatria infantile che dovevano essere in servizio presso la Cittadella della Salute, dove il bimbo era stato inviato per accertamenti.[su_spacer]

Il diritto alla salute deve essere sempre garantito, a prescindere dai casi di urgenza,  ed un medico  dovrebbe essere sempre di turno per garantire il servizio pubblico, specie in casi particolari come quello in esame, conclude il legale. Sula vicenda anche CODACONS, ha anticipato che presenterà esposto.

SHARE