Salemi: regolamenti comunali, multe più care per i trasgressori

118

Giro di vite del Comune di Salemi contro chi non rispetta le norme di sicurezza urbana stabilite dai regolamenti comunali e dalle ordinanze sindacali. La giunta presieduta dal sindaco, Domenico Venuti, ha varato l’aumento degli importi delle multe da pagare per la mancata pulizia di terreni, pinete e giardini privati che può essere causa di incendi pericolosi per l’incolumità di cittadini e animali: per i trasgressori la sanzione da pagare in misura ridotta, così come previsto dalla legge, per estinguere l’illecito sarà di 400 euro. Per chi abbandona sterpaglie sui terreni la multa sarà di 200 euro. Un importo di cento euro è stato stabilito, invece, per chi viola il divieto di vendita di bevande d’asporto in bottiglie di plastica e vetro dopo le 22. Stessa cifra per chi viola le norme previste dal regolamento di polizia urbana e le modalità di deposito dei rifiuti nei cassonetti. [su_spacer]

“Il rispetto delle regole è alla base del vivere civile – afferma Venuti – ed è un dovere di tutti i cittadini contribuire alla sicurezza e al decoro della propria città. Abbiamo varato un aumento degli importi delle sanzioni non certo con l’intento punitivo o di far cassa, ma con l’obiettivo di sensibilizzare tutti i cittadini al rispetto dell’ambiente e al decoro urbano”.

SHARE