Trapani, parcheggiatori abusivi e accattonaggio, Progetto per Trapani chiede intervento istituzioni

206
“Posteggiatori abusivi in piazza Vittorio Emanuele ma anche nel piazzale Ilio ed in altre aree pubbliche della città oltre che nei semafori. Richieste di elargizioni di denaro connesse al parcheggio dell’auto fino a 5 euro per i turisti. Per motivi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, oltre che per prevenire rischi e pericoli per la pubblica incolumità, tutte le aree pubbliche del territorio cittadino e delle frazioni dovrebbero essere utilizzate esclusivamente come luogo di fruizione nel rispetto delle regole comportamentali del vivere civile e di decoro urbano. Continuando le lamentele di richieste di denaro fino ad essere quasi aggrediti, chiediamo che il sindaco emani apposita ordinanza che vieti l’accattonaggio in città e nelle frazioni”. Così si esprime l’Associazione Progetto per Trapani in merito all’attuale situazione in cui versano diverse aree della città.[su_spacer]
“Non possiamo dare questa immagine della città ai turisti che circolano – spiegano i militanti dell’Associazione – ma che vengono quasi sempre circondati da improvvisati parcheggiatori abusivi, gente che il più delle volte vive di espedienti, ma anche da extracomunitari, laddove spesso in maniera insistente e fastidiosa, chiedono il “pizzo” per il parcheggio dell’auto. L’associazione “Progetto per Trapani”, cui sta a cuore l’immagine della città di Trapani, come sempre facendosi portavoce di numerose lamentele da parte di cittadini uomini e donne chiede che sia emanata apposta ordinanza per porre fine o quantomeno arginare al fenomeno di gran lunga aumentato negli ultimi anni”.
SHARE