Vincenzo Vassallo propone l’anno mariano ericino

246

Con la pubblicazione del volume “Sei secoli di devozione mariana”, tenutasi ieri presso la sala congressi del Santuario Maria Santissima di Custonaci, Vincenzo Vassallo, alla presenza del presidente pro tempore dell’Unione dei comuni elimoericini Giuseppe Bica e del Sindaco di Erice Giacomo Tranchida, ha avanzato ufficialmente la proposta di un anno mariano ericino.[su_spacer]

Il taglio da talk show dato alla serata ha permesso un bel dibattito davanti ad un ampia cornice di pubblico tra il presidente del centro studi Dino Grammatico Fonte e l’autore Vassallo. Fonte ha evidenziato il carattere storico sociale della devozione mariana nell’agro, mentre il Sindaco Bica ha evidenziato i risvolti positivi sul territorio di tale evento. Vassallo definisce l’anno mariano come la possibilità per l’ericino di rilanciarsi. Un progetto ambizioso il suo. Un anno da celebrarsi a tappe per coinvolgere tutte le comunità ericine attraverso l’arte, la letteratura, la musica e così via. Un anno per recuperare la consapevolezza di condividere una medesima matrice storico culturale e ricostruire un’identità ericina più volte osteggiata ad esempio dietro la parola autonomia. A breve Vassallo riproporrà un nuovo dibattito magari alla presenza delle autorità religiose perché non sia solamente un momento di folklore ma di vera devozione mariana.

SHARE