Trapani, al via mercoledì 23 settembre la 17^ Festa del riuso

133

Aprirà i battenti mercoledì 23 settembre, presso i locali del Mercatino Franchising in Via Libica a Trapani, la “Festa del Riuso”, manifestazione giunta alla sua 17^ edizione in programma dal 23 al 27 settembre.[su_spacer]

Il riuso degli oggetti è uno degli obiettivi posti dalla normativa italiana ed europea in materia di gestione dei rifiuti. Diffondere questa pratica diventa quindi anche un comportamento favorevole nei confronti della salvaguardia dell’ambiente. In quest’ottica è nata la Festa Nazionale del Riuso, ideata dal franchising Mercatino e diffusa in ambito nazionale. [su_spacer]

Si tratta di una manifestazione nel corso della quale si potranno acquistare, in oltre 170 mercatini diffusi su tutto il territorio nazionale, ogni sorta di oggetti usati, contribuendo in tal modo al loro riciclo e riutilizzo oltre che a trasformarli in una fonte di reddito ed in una modalità creativa di lavoro. Per questo quindi, per il significato ecologico, oltre che economico, che la manifestazione sottende, essa ha ricevuto l’adesione ed il beneplacito delle maggiori associazioni ambientaliste italiane, oltre che essere stata oggetto di tentativi di imitazione, più o meno riusciti. Per gli acquirenti può essere l’occasione per trovare di tutto un po’, compreso qualche simpatico mobiletto antico da riutilizzare in casa anche con una funzione diversa da quella originaria e in un contesto completamente diverso da quello per il quale era destinato originariamente. Partecipare all’evento, però, non vuol dire necessariamente recarvisi come acquirenti. E’ infatti possibile anche partecipare come venditori, se si hanno in casa oggetti di cui è necessario disfarsi, magari per carenza di spazio, e che si preferisce non destinare alla discarica.

I partecipanti alla manifestazione avranno inoltre la possibilità di aderire gratuitamente all’associazione Mondo del Ri-Usare che porta avanti la filosofia dell’attenzione all’ambiente, della tutela della natura e del futuro delle giovani generazioni. Non solo compravendita, però le centinaia di visitatori che affolleranno la festa come si prevede anche quest’anno, potranno godere anche di animazioni, degustazioni a tema, aperitivi, rinfreschi e musica, tuttavia. La manifestazione si pone l’obiettivo di coinvolgere le nuove generazioni alla pratica del riuso e del circolo virtuoso che esso genera in termini di risparmio energetico per la mancata produzione dell’oggetto, minore immissione di co2, minore produzione di rifiuti.

SHARE