Video – Pallacanestro Trapani – Fortitudo Agrigento , le interviste

151

Pallacanestro Trapani- Fortitudo Agrigento 79-79 (20-17; 38-33; 60-53)[su_spacer]

Pallacanestro Trapani: Renzi 21, Chessa 15, Ganeto 15, Viglianisi 5, Filloy 13, Griffin 7, Molteni 3, Tommasini ne, Gloria ne, Costadura ne, Fontana ne. All. Ducarello[su_spacer]

Fortitudo Agrigento: Martin 11, Evangelisti 17, Chiarastella 11, De Laurentiis 6, Saccaggi 11, Morciano, Visentin, Piazza 9, Eatherton 14, Vai. All. Ciani.[su_spacer]

[su_vimeo url=”https://vimeo.com/139556391″][su_spacer]

Fa decisamente bella figura la Pallacanestro Trapani, all’esordio stagionale davanti al pubblico del Pala Conad. Avversaria di turno la Fortitudo Agrigento, nella riedizione della sfida giocata a campi invertiti esattamente una settimana fa. A sette giorni di distanza, coach Ciani recupera Piazza e Vai, potendo contare, dunque, sul proprio roster al completo, mentre tra le fila granata torna a disposizione Chessa (già presente, comunque, anche sabato scorso a Patti, nell’amichevole disputata contro la Viola Reggio Calabria).[su_spacer]

All’ultimo minuto, invece, lo staff medico granata decide di tenere a riposo Claudio Tommasini, a causa di un lieve fastidio a un ginocchio. L’inizio granata è convincente, così come l’affluenza del pubblico trapanese al Pala Conad, già molto caloroso nei primi minuti del match. Ganeto ha la mano calda e la difesa agrigentina fa fatica a contenere Renzi: il risultato è che il primo break della partita è tutto granata.[su_spacer]

La Fortitudo tenta di ricucire lo strappo, ma il quintetto di coach Ducarello tiene botta e il primo quarto termina con un vantaggio interno, anche grazie all’ottimo contributo offensivo di Filloy, che nel finale di frazione lascia andare due assist straordinari per Renzi, in rapida sequenza. Si torna a giocare e, per la prima volta in questo precampionato, i punteggi non vengono azzerati.[su_spacer]

La contesa si accende e Agrigento trova il primo vantaggio con una tripla di Evangelisti, ma la risposta di Chessa e compagni è immediata. Grazie a una bomba di Filloy in transizione e a un canestro di Ganeto in contropiede, i granata trovano il massimo vantaggio (37-26 al 17’). Ma è di puro orgoglio che gli ospiti rimangono attaccati agli avversari, limitando bene i danni quando si va all’intervallo lungo. Al rientro delle squadre in campo la musica rimane la stessa, con la squadra di Ciani che cerca di alzare il ritmo per riacciuffare la parità. E, in effetti, le percentuali di Agrigento si alzano ulteriormente: è solo per merito ancora di un grande Filloy e del buon gioco di squadra espresso che Trapani riesce a tamponare le perdite e rimanere in testa, quando comincia l’ultimo periodo. Renzi continua a fare il bello e il cattivo tempo in campo, mentre Molteni realizza la tripla che dà a Trapani un nuovo vantaggio in doppia cifra (67-55 al 33’). Come prevedibile, Agrigento non ci sta e non molla, ma il quintetto di casa gioca con raziocinio e riesce a mantenere le distanze. Alla fine la squadra di Ciani riesce a fare paura al Pala Conad, arrivando sul -2 con una tripla di Chiarastella (77-75 al 39’).[su_spacer]

Dopo una penetrazione di Ganeto, il finale diventa incandescente ed Evangelisti trova addirittura la parità a 6 secondi dal termine (79-79), quando i granata appaiono un po’ in debito di ossigeno. Trapani non segna sul possesso conclusivo e i due allenatori decidono di non proseguire oltre, quindi l’incontro si conclude con un atipico risultato di parità. E’ un test, ad ogni modo, da vivere con ottimismo, se non quasi come un successo, per la Pallacanestro Trapani, perché frutto di una partita di testa durata per tutti i quaranta minuti e di diverse soluzioni tattiche provate da coach Ducarello. La rimonta ospite maturata nella fase conclusiva del match tiene fede alla qualità del roster a disposizione di Franco Ciani, complice anche, senz’altro, la contemporanea assenza di due pedine importanti come Mays e Tommasini per la Pallacanestro Trapani. Filloy e compagni, così, danno appuntamento al pubblico granata al Memorial Basciano (26 e 27 settembre), ma prima si confronteranno con un’altra bella sfida in vista del campionato, il prossimo weekend, al Torneo “Città di Ferentino”, dove saranno impegnati insieme a Ferentino, Virtus Roma e Latina.

SHARE