Calcio e integrazione, migranti con la maglia del Salemi

133

Lo sport come strumento di integrazione e di inclusione sociale. E’ con questi presupposti che è nata l’Asd Polisportiva Calcio Salemi, guidata dal direttore generale Massimiliano Chirco e dal vicepresidente Giuseppe Piazza, che grazie anche all’ausilio dell’amministrazione comunale ha ottenuto l’iscrizione al campionato di Prima categoria. Il sindaco, Domenico Venuti, ha infatti scritto una lettera alla Figc con cui ha chiesto di prendere in considerazione la richiesta del nuovo club di ripartire dal campionato di Prima categoria. Alla base della richiesta del Comune c’è l’intenzione da parte del club giallorosso di svolgere un ruolo importante nel sociale in città: la Asd Polisportiva Calcio Salemi, infatti, è nata con l’intento di valorizzare i giovani salemitani e favorire l’avviamento allo sport dei ragazzi appartenenti alle fasce sociali più deboli, a cui non verrà richiesto alcun pagamento mensile.[su_spacer]

La società giallorossa, che ha avviato una collaborazione con il prestigioso club di calcio giovanile Adelkam, tenterà inoltre di avviare allo sport e di far vestire la maglia del Salemi ad alcuni giovani migranti ospiti delle comunità d’accoglienza presenti sul territorio. Il responsabile del settore giovanile è Giovanni Lo Monaco.[su_spacer]

”Le intenzioni del nuovo club sono quelle di svolgere un ruolo importante nella realtà sociale salemitana – afferma Venuti – ed è sulla base di questi buoni propositi che l’amministrazione comunale ha voluto dare il suo sostegno alla richiesta di iscrizione al campionato di Prima categoria. Il calcio a Salemi non scomparirà e avrà anche un valore sociale importantissimo”. L’esordio del Salemi in campionato è fissato per domenica 27 settembre sul campo del Cinque Torri. A guidare in panchina i giallorossi sarà il tecnico Giovanni Chirco.

SHARE