Cgil, Cisl e Uil contro l’aumento della Tasi a Marsala

89

I segretari comunali di Cgil, Cisl e Uil Marsala Pietro Genco, Antonio Chirco e Giuseppe Tumbarello si oppongono all’aumento della Tasi a Marsala. In una lettera indirizzata al sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo chiariscono che: “la crescita dell’aliquota della Tasi da 1,5 a 2,5 per mille ci sembra particolarmente inopportuna in questo momento per una serie di motivazioni: la grave crisi economica e occupazionale nel nostro territorio che colpisce duramente la base produttiva, il lavoro ed il reddito di lavoratori e famiglie; i disoccupati che non riescono a trovare nessun tipo lavoro; i pensionati che non arrivano a superare la terza settimana del mese, considerato che spesso sono l’unica fonte di reddito anche per i propri figli disoccupati”. I sindacalisti chiedono, dunque, un incontro urgente con l’amministrazione comunale marsalese “allo scopo di trovare soluzioni alternative – concludono – che non gravino ulteriormente sulle tasche dei nostri concittadini”.

SHARE