Erice: Parcheggi “sociali” e sosta sanitaria, ieri incontro al Sant’Antonio Abate

0

Si è tenuto ieri pomeriggio nei locali dell’Ospedale S. Antonio Abate di Erice, il preannunciato incontro chiarificatore richiesto dal Sindaco Tranchida al manager ASP De Nicola e che ha visto la partecipazione della locale Direzione Sanitaria e delle rappresentanze RSU del personale ospedaliero. All’ordine del giorno la strumentalizzazione politica sulla vicenda dei Parcheggi “sociali/sosta sanitaria” pianificati dal Comune di Erice, ma fortemente richiesti dai vertici ASP anche per la Cittadella della Salute onde sgominare la presenza di abusivi, taluni operanti indisturbati e con fare minaccioso nei confronti del personale sanitario oltre che dell’utenza.[su_spacer]

Il Sindaco Tranchida ha ricordato che l’espediente di tali parcheggi, peraltro a tariffe irrisorie 10 cent/h, consente la presenza degli ausiliari del traffico anche nell’azione di vigilanza delle aree d’interesse, allontanando gli abusivi ed al pari assicura una turnazione utile all’utenza ospedaliera che di certo non si reca ai servizi sanitari per passare il tempo. Il Sindaco ha poi ricordato che sta intervenendo su espressa richiesta e per dare una mano all’ASP, a tutela dei suoi dipendenti e dell’utenza, peraltro su aree di proprietà dello stesso Ente Sanitario (tratto via Europa dietro camera mortuaria e Pronto Soccorso nonchè perimetro interno; ed ancora presso la Cittadella della Salute oltre che perimetro interno).[su_spacer]

“Circa la “esosità” delle tariffe, oggetto anche di speculazione politica da parte dei Consiglieri medici Nacci e Pantaleo, ha ricordato che “diversamente dall’operato di costoro al tempo della speculativa Giunta Sanges/Nacci con tariffe da 50cent/h davanti all’Ospedale, l’Amministrazione Tranchida ha ridotto tali tariffe istituendo delle tariffe sociali di 10cent/h vigenti”. Ai rappresentanti dei dipendenti del presidio ospedaliero ha ricordato pure che “la soluzione “strisce azzurre” consente la riserva di posti auto nonché le agevolazioni crescenti negli abbonamenti annuali per il parcheggio in sito per un costo annuo di circa 30€ per lavoratori residenti e 43€ per non residenti, pari ad un dodicesimo del costo annuo che mensilmente pagano i loro colleghi della sede centrale a Trapani. Se poi i vertici ASP si decidono a fare i parcheggi per i dipendenti a casa propria, di certo il Comune di Erice verrà ad essere sollevato da compiti impropri, fatta salva la necessità di tutelare il diritto dei cittadini utenti al pronto e non oneroso servizio sanitario”.[su_spacer]

Sul piano del confronto interno alla maggioranza consiliare e politica, circa la rivisitazione migliorativa di alcune previsioni del piano, il Sindaco Tranchida, ricordando il carattere sperimentale dello stesso (..art 3 del capitolato d’appalto consente che, dopo l’aggiudicazione, il Comune può operare in ragione di decremento – incremento dei posti fino al 20%), ha rimandato all’esito della gara prevista per i prossimi giorni, anticipando di condividere talune delle proposte ad oggi avanzate in maniera seria e costruttiva.

condividi