Trapani, latitante trapanese tratto in arresto all’Aeroporto di Birgi

615

 I militari della Stazione Carabinieri di Locogrande hanno dato esecuzione ad un mandato di arresto europeo nei confronti di Nicola Ferrante, di origine belga, condannato in via definitiva nel luglio 2013 a quattro anni di reclusione. Ferrante dovrà scontare una pena residua di 3 anni e 10 mesi di reclusione per i reati di maltrattamenti in famiglia,  violenza sessuale, sequestro di persona, violenza privata e violazione di domicilio commessi nei confronti della propria compagna tra il 2006 e il 2009. I militari erano al corrente che il Ferrante sarebbe dovuto tornare in Italia. Per questo monitoravano quotidianamente gli arrivi dallo scalo di Charleroi, città natale dell’arrestato. L’impegno dei Carabinieri è stato premiato lunedì pomeriggio, quando uno dei militari dell’Arma in servizio all’Aeroporto di Birgi ha riconosciuto l’uomo mentre tentava indisturbato di uscire dall’aerostazione. Una volta bloccato, Ferrante è stato accompagnato presso gli uffici per verificarne l’identità. Avuta la certezza che il soggetto fermato fosse il noto ricercato, i militari lo hanno dichiarato in arresto e condotto presso il carcere “San Giuliano”.

SHARE