Castelvetrano, un Bando per assegnare beni confiscati a cooperative sociali

129

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, rende noto che la Giunta Municipale ha deliberato ieri l’approvazione del bando  per l’assegnazione di alcuni beni assegnati al Comune da parte dell’Agenzia Nazionale per i Beni Confiscati alla criminalità.[su_spacer]

L’articolo 48 del D.Lgs n°159/2011 stabilisce che gli Enti assegnatari dei beni confiscati alla criminalità, possono amministrare direttamente i beni o, sulla base di apposita convenzione, possono assegnarli in concessione, a titolo gratuito ad Enti, associazioni, organizzazioni di volontariato, cooperative sociali, comunità terapeutiche o centri di recupero e cura di tossicodipendenti.[su_spacer]

“Abbiamo deciso di far tornare alla piena produttività una serie di immobili e di terreni che saranno assegnati a quelle cooperative o associazioni temporanee di scopo che garantiranno di occupare il maggior numero possibile di lavoratori – ha detto il Sindaco- traduciamo in fatti azioni solo declamate nel recente passato, infatti, in un momento così delicato per l’occupazione riteniamo che sia indispensabile rendere fruibili, in un ciclo produttivo legale, beni che possano contribuire alla creazione di posti di lavoro tangibili e non vuote parole”.

I beni che saranno assegnati sono un magazzino in via Vicenza, un magazzino, un autorimessa e due capannoni industriali in via Santangelo ed un fondo agricolo in contrada Montagna (maggiori dettagli potranno essere rinvenuti sul sito istituzionale dell’Ente).

SHARE