Coppia di romani si innamora e si sposa in grande stile a Favignana

360

Un evento in piena regola. Una grande festa a Favignana per il matrimonio di Marco Fiasconaro e Alessandra Ferlito, entrambi romani, 44 anni lui e 35 lei, che hanno coronato il loro sogno d’amore assieme ad amici e parenti arrivati sull’isola da Buenos Aires, da Londra, da Parigi, dalla Germania e naturalmente da Roma.[su_spacer]

Il sogno per loro si è compiuto sabato scorso 3 ottobre: una data che è stata racchiusa in un sito, esattamente www.treottobre.it, che illustrava nei minimi dettagli i preparativi del matrimonio e tutta la logistica predisposta, per realizzarlo. Sull’isola c’è stata una partecipazione generale e gli stessi sposi hanno desiderato ringraziare per la collaborazione amici e conoscenti che a vario titolo hanno dato una mano (tra questi, il trapanese Francesco Culcasi).[su_spacer]

sposi 2Impiegato in Finmeccanica lui, restauratrice al Vaticano lei, Marco e Alessandra hanno scelto Favignana perché proprio qui hanno vissuto una vacanza meravigliosa iniziando la loro storia d’amore. E sabato 3 ottobre, quando il maltempo imperversava un po’ in tutta Italia, a Favignana splendeva il sole, al punto che numerosi invitati hanno deciso di improvvisare un bagno nelle splendide acque dell’isola per il caldo assolutamente estivo. Il pranzo di nozze si è tenuto all’hotel Tempo di Mare, dove lo staff dell’albergo ha accolto sposi e invitati indossando le magliette con la scritta “Tre ottobre”, mentre la festa, dopo il matrimonio religioso alla Chiesa Matrice, si è svolta in modo quasi itinerante per i locali e le attrattive principali del paese, tra cui un party in una cava a 12 metri di profondità dove i Dj Vivona ed El Njno (il primo venuto da Amsterdam, dove sta presentare la sua nuova etichetta discografica) hanno assicurato musica fino a tarda ora per tutti gli intervenuti al party.[su_spacer]

Una cava particolare, che si dice sia stata scavata da una sola persona che, volendo lasciare un regalo all’isola, vi ha lavorato per 35 anni. Per gli sposi, poi, un pranzo speciale: cous cous con oltre 60 chili di aragoste pescate direttamente dai pescatori favignanesi e per dessert 14 cassate siciliane – di cui una gigantesca preparata live – a cura del maestro pasticciere Ino Benivegna, arrivato appositamente da Roma per la festa. Tra gite in barca e visite organizzate, i numerosi invitati hanno avuto modo di conoscere in lungo e in largo Favignana prima di ripartire per le rispettive città di residenza, mentre proprio Favignana e le Egadi si confermano sempre di più luoghi del “Wedding” per eccellenza.

SHARE