La Pallacanestro Trapani torna al successo, battuta Latina 89-84

208

Ritorna al successo la Pallacanestro Trapani, al secondo impegno casalingo in campionato. E’ con una vittoria convincente ai danni di Latina che i granata riescono nello scopo di far tornare alto il morale dei propri tifosi, proiettandosi con entusiasmo verso i prossimi impegni stagionali.[su_spacer]

Coach Ducarello spedisce da subito in quintetto Keddric Mays, all’esordio assoluto al Pala Conad, e al primo possesso il playmaker statunitense realizza subito da 3. Partono forte entrambe le squadre, soprattutto nel tiro dalla distanza. Nel corso della prima frazione Trapani cerca pian piano di accumulare qualche lunghezza di vantaggio, mentre il ritmo rimane elevato e la contesa scoppiettante. E’ soprattutto merito delle accelerazioni di Mays e della concretezza di Renzi e Ganeto se il quintetto di casa rimane in vantaggio al termine del primo quarto, mentre il punteggio rimane altissimo (29-17 dopo 10’ di gioco).[su_spacer]

Cercano l’allungo i granata all’inizio della seconda frazione, macinando canestri e stringendo qualche vite in difesa. Ma proprio quando la contesa sembra mettersi sui binari giusti per Trapani, arrivano in rapida sequenza due triple e un “gioco da 3 punti” di Latina, che consentono agli ospiti di riavvicinarsi sensibilmente (36-29 al 14’). E’ costretto a correre ai ripari coach Ducarello, richiamando in campo Renzi e Mays dopo un breve riposo in panchina, tuttavia nel frattempo il break esterno si dilata fino all’assoluta parità (addirittura 0-16 il parziale, per il 36-36 al 16’). Filloy rompe il digiuno di canestri granata e spezza l’incantesimo, ma ormai Latina è pienamente in partita e si arriva all’intervallo lungo con la sfida in sostanziale equilibrio.[su_spacer]

Sembra far bene la pausa alla Pallacanestro Trapani, che rientra in campo con lo stesso atteggiamento combattivo di inizio gara. I protagonisti sono sempre i soliti: l’elettricità di Mays e il talento di Renzi, grazie a cui i granata mettono di nuovo il naso avanti. In questo terzo quarto, però, inizia a fare la voce grossa anche Tommasini, che sfodera efficienza offensiva e personalità. Latina resiste bene, così che l’inerzia non torna mai completamente dalla parte granata. Su questa falsa riga si arriva fino al termine del periodo, quando il divario tra le due compagini è ancora ridotto e tutto lascia presagire un ultimo quarto da brividi. E infatti il risultato rimane in una fase di stallo, con Trapani che conserva qualche punticino di vantaggio, ma non riesce ad allungare. Sale la tensione e coach Gramenzi tira fuori dal cilindro anche qualche sporadico possesso difensivo di zona. Agli aspetti tecnici, però, di secondo in secondo iniziano a prevalere quelli emotivi e si arriva agli ultimi minuti con la partita ancora in bilico.[su_spacer]

Uglietti gioca un’ultima frazione eccezionale (ma, nel complesso, la sua è una prova di estrema solidità) e riporta i suoi fino al -2 (79-77 al 37’). Renzi e Mays rispondono dall’altra parte, ma ormai è chiaro a tutti che l’arrivo sarà in volata. Latina continua a gestire con lucidità i propri attacchi e Trapani deve sudare fino alla fine per portare a casa i due punti. Alla fine è capitan Filloy a prendersi le sue responsabilità e cavare le castagne dal fuoco, con un decisivo canestro in rovesciata. Ganeto risponde ancora ai liberi di Tavernelli e tanto basta a lasciar esplodere la gioia del Pala Conad. E’ una vittoria sudata per la Pallacanestro Trapani, quasi struggente, di quelle che lasciano il segno. E certamente c’è ancora tanto da fare e da migliorare per la truppa di coach Ducarello, ma stasera l’ha spuntata al termine di quaranta minuti davvero complessi: questo è senz’altro un segnale molto positivo. Adesso ci sarà da testare la consistenza dei granata anche in trasferta, a partire dall’impegno in programma domenica prossima, sul temuto parquet di Scafati.[su_spacer]

Pallacanestro Trapani–Latina 89-84 (29-17; 44-47; 67-65)

Pallacanestro Trapani: Mays 20, Renzi 22, Tommasini 8, Chessa 2, Ganeto 10, Viglianisi 7, Filloy 15, Griffin 5, Gloria ne, Molteni ne. All. Ducarello.

Latina: Veccia 6, Tavernelli 11, Tagliabue 5, Ihedioha 14, Uglietti 16, Mei 10, Stanback 6, Mosley 16, Di Ianni ne, Pastore ne. All. Gramenzi.

Arbitri: Scrima di Catanzaro (CZ), Capurro di Reggio Calabria (RC) e Foti di Vittuone (MI).

 

Spettatori: 2742

SHARE