A Pantelleria la prima assistenza per un presunto caso di Ebola

0

L’onorevole Paolo Ruggirello, appresa la notizia di un caso di Ebola accolto nel pomeriggio di ieri nel presidio sanitario di Pantelleria, ha attenzionato e seguito le varie fasi di ricovero attuate con grande professionalità e fermezza dal personale medico.[su_spacer]

“Al medico di turno e all’infermiere va il grande plauso per aver saputo fronteggiare un’emergenza che si è verificata per la prima volta sull’isola”  – dichiara Ruggirello, il quale è stato in contatto con l’equipe medica di stanza a Pantelleria per capire se ci fossero particolari rischi, anche, per i residenti.[su_spacer]

L’uomo ricoverato è un filippino, componente dell’equipaggio di un mercantile, proveniente dalla Guinea. L’imbarcazione sulla quale viaggiava ha fatto scalo a Pantelleria per richiedere le opportune cure. Il marinaio, infatti, presentava sintomi di febbre e alcuni parametri ufficiali che hanno lasciato presagire il rischio di un contagio. Dopo l’isolamento previsto, assistito dall’infermiere che ha adottato le precauzioni necessarie per evitare il diffondersi dell’epidemia e riducendo al minimo i contatti, il paziente è stato trasportato allo Spallanzani di Roma e sottoposto a quarantena nel reparto specializzato. Si attendono i risultati dal Ministero ma non si temono rischi sull’isola grazie alla prontezza delle cure.[su_spacer]

*Foto tratta dal web

condividi