Erice, potenziati i servizi di Protezione Civile al centro storico

89

Di recente il Dipartimento Reg.le di Protezione Civile ha assegnato al comune di Erice, per il migliore utilizzo territoriale un secondo modulo antincendio di P.C., fermo restando l’impiego prioritario a sostegno ed in ausilio alle operazioni di sbarco degli immigrati.[su_spacer]

Ciò posto, nella considerazione che la montagna di Erice è stata percorsa da ben due gravi incendi la scorsa estate e la condizione viaria è subordinata al continuo monitoraggio del fenomeno di dissesto idrogeologico da parte dell’ente proprietario (Libero Consorzio dei Comuni della prov. Tp), nonché, ivi registrata la presenza di soggetti “deboli” – attesa la prevalenza di abitanti cittadini anziani – e non trascurando che in presenza di condizioni meteo avverse peraltro non facilmente monitorabili, possono registrarsi condizioni di pronto intervento da parte del servizio di Protezione Civile comunale come verificatosi negli scorsi inverni.[su_spacer]

Rispetto a tanto, il Sindaco Giacomo Tranchida ha disposto l’impiego prioritario di tale modulo di Protezione Civile da affidarsi ad Associazioni di volontariato convenzionate, volto ad istituire un presidio mobile di P.C. in fase serale/notturna in Erice centro storico, con il debito di concerto con la locale stazione dei Carabinieri anche ai fini di assicurare un monitoraggio “ambientale“.[su_spacer]

Si rende noto altresì che, ai fini della sicurezza, saranno allocate altre due telecamere intelligenti, a supporto ulteriore del sistema di videosorveglianza del centro storico, collocate in punti strategici per la lettura e la registrazione – anche in condizioni meteo avverse, inclusa la presenza di nebbia – delle targhe dei mezzi in transito da e per Erice.

SHARE