Al via la campagna “EricèBatticuore, Lotta per la vita”

Ha preso il via oggi pomeriggio “EricèBatticuore, Lotta per la vita”, la campagna di sensibilizzazione sulle patologie cardiache per promuovere la diffusione e l’utilizzo di defibrillatori, organizzata dall’Amministrazione comunale di Erice, in collaborazione con GIEC, Gruppo per l’Intervento nelle Emergenze Cardiologiche.[su_spacer]

Le manovre di primo soccorso, se immediatamente prestate, contribuiscono a salvare il 30% in più delle persone colpite da arresto cardiocircolatorio. In tale ottica il progetto avviato oggi comprende una serie di iniziative mirate a sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso i media e il web, incontri e manifestazioni pubbliche con la partecipazione di operatori sanitari e del soccorso, iniziative nelle scuole, nei principali impianti sportivi, nei luoghi di lavoro e/o di divertimento.[su_spacer]

L’avvio ufficiale al progetto, alla presenza di un folto pubblico , è stato dato in occasione del convegno che si è svolto oggi pomeriggio presso il Palazzo Sales ad Erice, dal titolo “Prevenzione cardiovascolare, sul territorio e nello sport, dell’arresto cardiaco”. Nelle prossime settimane si procederà alla consegna dei defibrillatori acquistati dal Comune di Erice che insieme a quelli che saranno donati da tutti i soggetti che a vario titolo hanno deciso di aderire all’iniziativa, in modo tale da costituire una “rete” cittadina di defibrillatori che possono essere utilizzati entro quattro/cinque minuti da un eventuale arresto cardiaco.[su_spacer]

Domani mattina il convegno continuerà con un corso gratuito per l’impiego dei defibrillatori da parte degli operatori delle strutture in cui i defibrillatori verranno collocati. Nelle prossime settimane è prevista, inoltre, la distribuzione di materiale divulgativo dell’iniziativa presso lo stadio provinciale in occasione delle partite del Trapani calcio e presso il Palailio di Trapani in occasione delle partite interne della Pallacanestro Trapani.

SHARE