Bocciata la sfiducia a Damiano, Fazio: “Ha perso la città”

202

Di seguito la dichiarazione dell’on. Girolamo Fazio, capogruppo di Uniti per il Futuro, in merito alla bocciatura della mozione di sfiducia al Sindaco di Trapani Vito Damiano, votata nel tardo pomeriggio di ieri dal Consiglio Comunale.[su_spacer]

“Molti commenti ho ascoltato per strada, letto sui social network, e molti altri ne leggerò nei prossimi giorni sui media. La gran parte tendono a sottolineare la vittoria o la sconfitta degli uni, i 15 firmatari della mozione, o degli altri, gli 11 che con il loro voto consentiranno a Damiano di continuare l’opera demolitrice di questa città. Per come la vedo io, non ci sono vincitori, ha perso semplicemente la città. Ha perso la città perché rimane in carica un sindaco incapace di amministrare. Ha perso la città perché alcuni consiglieri, certi di non essere rieletti e per spirito di conservazione si sono venduti per un piatto di lenticchie. Fa specie vedere che i sostenitori di Damiano sono quelli che lo avevano osteggiato e non sostenuto in campagna elettorale, forse colpiti dal suo fascino e dal suo attivismo? Ha perso la città perché il principale attore che si candida a sostenere questo sindaco, il deputato regionale del PD Paolo Ruggirello (ed il suo gruppo Articolo 4 in atto mimetizzato nel gruppo misto ma presto pronto a lanciare un’OPA sul PD trapanese) nei giorni scorsi mi aveva avvicinato all’ARS chiedendomi garanzie e condizionando il voto favorevole dei suoi alla mozione solo se avessi dato garanzie per quanto riguarda il proseguo politico del suo gruppo (ma garanzie di che tipo poi?). Io con questi tipi di accordi ed intese non voglio avere nulla a che fare e non intendo farmi condizionare di fronte ad una situazione complicata presente e futura dove a nessuno, sembra, importi se questa città va a rotoli, e alcuni mirano solo al proprio tornaconto personale. Per quanto riguarda me ed il gruppo di Uniti per il Futuro che rappresento, continueremo a fare opposizione in consiglio con tutti gli strumenti legittimi che la carica di consigliere comunale ci mette a disposizione. Gli altri, PD e PSI e Forza Italia ne traggano le loro conseguenze. In particolare saranno problemi di PD e PSI andarsi a gestire l’intesa che vede il deputato regionale del PD Ruggirello, egli ex Articolo 4, Passalacqua, Cafarelli e Briale fare da sgabello al sindaco Vito Damiano”.

SHARE