Danni maltempo: non sempre lo Stato mantiene le promesse

239

Ormai dovremmo farci una ragione del fatto che le condizioni climatiche, vuoi perché cambiano, vuoi perché le case sono costruite dove non dovrebbero, sono un fenomeno da tenere assolutamente sotto controllo. I danni causati dal maltempo sono sempre più frequenti e sempre più ingenti anche nella regione Sicilia. Inutile, almeno fino a un certo punto, analizzare il perché e il per come le tragedie accadano. In parte, in effetti, lo si sa già. Molte, troppe, abitazioni nel nostro Paese sono state costruite in zone a rischio cedimenti, frane, alluvioni, inondazioni. A che serve dare le colpe e recriminare quando l’onda di fango arriva e ti sommerge tutta una vita? A poco o nulla.[su_spacer]

Fatti i conti in tasca, si chiede aiuto a quello che dovrebbe tutelare i cittadini in queste situazioni: lo Stato. Certo, far fronte a tutte le necessità degli ultimi tempi comporta uno sforzo ingente, e tuttavia se non si ha un’assicurazione casa la situazione per molte famiglie diventa insostenibile. Lo sanno bene tutti i cittadini che hanno subito danni durante le scorse alluvioni, come quella di Olbia per esempio. Qui i fondi, quelli che sono arrivati, sono stati resi disponibili solo poco tempo fa. O meglio, la graduatoria è stata stilata poco tempo fa, i soldi però ancora non sono arrivati nelle mani di chi ne ha necessità. E sono già passati due anni dall’alluvione.[su_spacer]

Ma questo non è l’unico caso ovviamente, in Italia ce ne sono diversi ben spalmati su tutto il territorio sempre più flagellato da questi eventi meteorologici avversi. Per questo giusto lo scorso anno c’era stata la proposta di rendere obbligatoria l’assicurazione sulla casa, in modo da poter contare, in caso di necessità, almeno su qualche primo aiuto. In realtà non spetterebbe ai privati, come se già non bastassero le tasse che si devono allo Stato normalmente. Questo però è quanto si arriverà, probabilmente, a fare. In molti comunque hanno già deciso autonomamente di ricorrere a questo tipo di assicurazione.[su_spacer]

Resta quindi una procedura consigliata, sebbene non ci si debba fare grandi illusioni perché in determinate casistiche anche l’assicurazione privata non paga. Ovviamente un’assicurazione base non coprirebbe tutti i danni, quindi si dovrà optare per formule personalizzate, il tutto mentre ancora si paga la tassa sulla casa.

SHARE