Sicurezza e legalità nel trapanese, i sindacati propongono al prefetto la costituzione di un tavolo tecnico  

101

La costituzione di un tavolo tecnico e di confronto sul tema della sicurezza in provincia di Trapani a cui possano partecipare i rappresentanti di prefettura, delle Forze dell’Ordine e dei sindacati. E’ stata proposta stamattina nel corso di un incontro in prefettura tra il prefetto Leopoldo Falco e i rappresentanti confederali di Cgil, Cisl e Uil Filippo Cutrona, Daniela Di Girolamo ed Eugenio Tumbarello, unitamente ai rappresentanti di categoria della polizia di  stato Silp Cgil Gaspare Alastra e Gianfranco Reina, Siulp Antonio Cusumano e  Uil Polizia Antonino Scifo e Salvatore Balduccio.[su_spacer]

“Abbiamo voluto incontrare il prefetto – affermano i sindacalisti – alla luce dei crescenti fenomeni di criminalità nel Trapanese e delle continue richieste da parte dei cittadini di maggiore sicurezza. Si è trattato di un incontro altamente propositivo, durante il quale sono state avanzate unitariamente proposte per la razionalizzazione delle esigue forze dell’ordine presenti sul territorio in modo da migliorarne l’impiego. Una gestione efficace ed efficiente, infatti, richiede la necessità di concertazione tra tutte le forze di polizia presenti sul territorio, compresa la polizia locale. Abbiamo proposto – aggiungono – che venga attivata in provincia una sala operativa unica tra le forze dell’ordine in modo che tutte le chiamate e segnalazioni confluiscano a un unico numero che le smisti secondo le esigenze”.[su_spacer]

Per quel che riguarda la proposta di un tavolo tecnico presieduto dal prefetto, “Falco si è dimostrato favorevole ad accogliere la nostra istanza – concludono -, così come ci ha assicurato il proprio fattivo impegno ad affrontare le questioni oggi sollevate di cui ha riconosciuto la validità”.[su_spacer]

A termine dell’incontro i rappresentanti sindacali hanno consegnato al Prefetto un documento in cui si illustrano nel dettaglio le proposte sindacali trattate.

SHARE