“Collegato ambientale”, disposizioni per promuovere misure di green economy: le Egadi ringraziano la Senatrice Orrù

110

Il sindaco delle Isole Egadi e presidente dell’Area Marina Protetta “Isole Egadi”, Giuseppe Pagoto, rivolge un sentito ringraziamento alla senatrice Pamela Orrù, che ha seguito costantemente l’iter del disegno di legge “collegato ambientale” – sottoscrivendone alcuni emendamenti accolti dal Governo e già votati in aula – che prevede misure importanti in materia di politiche ambientali e di sviluppo. “Un ringraziamento per l’interesse ancora una volta mostrato nei confronti delle Isole e per l’importante lavoro portato avanti in nome di questi territori, bisognosi di tutela e attenzione in quanto risorse tra le più attrattive d’Italia”. [su_spacer]

Uno degli emendamenti in questione consente, oltretutto, ai Comuni delle isole minori di istituire un contributo di sbarco, in alternativa all’imposta di soggiorno, il cui gettito sarà destinato al finanziamento degli interventi di raccolta e smaltimento dei rifiuti, al recupero e alla salvaguardia ambientale nonché alle azioni in materia di turismo, cultura, polizia locale e mobilità. Grato per l’iniziativa, che comprende un ulteriore emendamento sottoscritto dalla parlamentare siciliana relativo alla pulizia dei fondali marini nelle aree protette – che prevede il coinvolgimento degli enti gestori delle aree stesse, tramite appositi accordi di programma, nelle operazioni di raggruppamento e gestione di rifiuti raccolti durante le attività di pesca – anche il direttore dell’AMP, Stefano Donati, che così commenta: “Si tratta di un provvedimento importante, che consentirà di coinvolgere pescatori e enti gestori delle aree marine protette in opere di bonifica dei fondali, fino ad oggi rese impossibili da divieti di legge”.

SHARE