Stazione di Trapani, il treno ritarda e donna si butta sui binari per protesta

724

Ieri pomeriggio alle ore 15.13, poco prima della partenza con 40 minuti di ritardo dalla stazione F.S. di Trapani del treno 8638 diretto a Castelvetrano, una donna, per protestare contro le Ferrovie dello Stato per il disservizio causato a suo danno, ha occupato il binario 2 nel tentativo di non fare partire il treno, incitando gli altri viaggiatori a compiere il medesimo gesto. Gli altri pendolari non hanno però aderito all’invito della donna. Prontamente gli agenti della Polfer, accortisi della presenza della signora sul binario, riuscivano ad accompagnarla in sicurezza sul marciapiede, ma quest’ultima, in forte stato di agitazione, nonostante il tentativo degli agenti di calmarla e di spiegarle l’imminente arrivo del treno sul binario in questione, cercava di divincolarsi.[su_spacer]

Al fine di non mettere a repentaglio la sua incolumità fisica, la donna veniva così bloccata pochi istanti prima del transito del treno. Le ulteriori indagini, condotte dal responsabile della Polizia Ferroviaria di Trapani, consentivano di ricostruire la dinamica dei fatti e di deferire alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, la 55enne M.F. di Campobello di Mazara, per i reati di tentata interruzione di servizio pubblico e istigazione a delinquere.

SHARE