Trapani, il Pd denuncia: “Incuria, disordine e sporcizia nell’attuale mercato del pesce”

“Una città devastata da una disamministrazione costante e continua. Il mercato del pesce rappresenta un pezzo di storia della nostra comunità, della nostra cultura. L’abbandono ed il suo degrado danno la misura del livello di interesse di questo Sindaco nei confronti della nostra tradizione”. E’ quanto dichiara Maria Angela Miceli, componente della segreteria PD di Trapani, la quale, attraverso una nota di denuncia inviata direttamente al sindaco di Trapani Vito Damiano, segnala l’estremo degrado dell’attuale mercato del pesce. Di seguito la nota integrale.[su_spacer]

“Sig. Sindaco, le condizioni dell’attuale mercato del pesce tanto caro ai cittadini trapanesi sono disastrose.[su_spacer]

Regna sovrana l’incuria, il disordine, la sporcizia, tale da renderlo un modello più simile al famigerato MERKATO, il caotico mercato di Addis Abeba in Etiopia, piuttosto che ad un civile mercato cittadino frequentato da migliaia di cittadini e turisti. Quello che dovrebbe rappresentare un tipico luogo di incontro per gli acquisti è diventato un insalubre luogo maleodorante che, tra l’altro, rappresenta il posto di lavoro di tanti pescatori e commercianti costretti ad operare in condizioni disumane. Eppure non ci vorrebbe molto per rendere dignità ad un luogo che si presta a tale attività, invece il Comune di Trapani non riesce a fare rispettare, e da rispettare lui stesso, le regole minime del vivere civile.[su_spacer]

Sig. Sindaco, al mercato del pesce i nostri concittadini acquistano prodotti alimentari, ma sono costretti a farlo nelle peggiori condizioni igieniche ed ambientale mentre la struttura, abbandonata a se stessa, comincia a manifestare chiari segni di degrado. Ma Lei è informato di tutto ciò? Lo sa quale cattiva immagine della città si fanno i turisti che numerosi visitano il mercato, a causa del pessimo stato del luogo? Lo sa quanti emigrati, che nel periodo estivo ritornano alla terra natia, rimangono sgomenti nel vedere il degrado di questo tratto della città? Il PD immagina che al posto di quel luogo indecoroso, abbandonato a se stesso dalla Sua Amministrazione, possa sorgere realmente un luogo di incontro, di cultura, uno specchio limpido della città e si dichiara solidale con i cittadini e gli operatori costretti a subire un tale scempio dovuto solamente all’inerzia ormai costante di questa amministrazione comunale. Il PD la invita a ridare dignità al Mercato del Pesce, non è difficile, basta poco”.

SHARE