Consiglio comunale di Paceco, doppie dimissioni tra le fila dell’opposizione

224
Giovanni Marino
Giovanni Marino

Diversi cambiamenti hanno contraddistinto la seduta di ieri sera del Consiglio comunale di Paceco, a partire dal giuramento del neo consigliere Giovan Battista Marino, biologo di 28 anni residente a Nubia, subentrato alla dimissionaria Giacoma Sciacca (che ha lasciato il Consiglio per motivi personali).[su_spacer]

Per la fuoriuscita di Giacoma Sciacca, ha cessato di esistere il gruppo consiliare di Forza Italia (costituito meno di un anno fa, il 18 novembre 2014), poiché rimasto con sole due rappresentanti, Vitalba Adamo e Laura Ingardia, che sono confluite automaticamente nel Gruppo Misto. Ma anche Vitalba Adamo si appresta a lasciare il Consiglio: con evidente commozione, al termine dei lavori di ieri sera, ha annunciato che formalizzerà le proprie dimissioni nella seduta di domani, dovendo trasferirsi a Firenze per motivi di lavoro.[su_spacer]

Espressioni di stima per il lavoro svolto in Consiglio da Giacoma Sciacca e Vitalba Adamo, sono state espresse dal presidente del Consiglio comunale, Marilena Cognata, dal sindaco Biagio Martorana e dai rappresentanti di tutti i gruppi consiliari.[su_spacer]

Dopo la lettura della formula di giuramento, Giovanni Marino ha ricevuto il benvenuto di Marilena Cognata, “con gli auguri di buon lavoro, nella convinzione che si integrerà facilmente con gli altri consiglieri; e sono certa – ha aggiunto – che la sua esperienza formativa darà un contributo a questo Comune”.[su_spacer]

Il “benvenuto al neo consigliere” è stato espresso anche dal sindaco: “Siamo sicuri – ha affermato Biagio Martorana – che lavorerà al servizio della nostra comunità e che il suo apporto al Comune di Paceco sarà costruttivo e positivo; non ha importanza da che parte starà seduto, perché siamo qui per essere al servizio della nostra comunità, al di là di chi ricopre il ruolo dell’opposizione e il ruolo della maggioranza, perché credo che nell’animo di tutti noi c’è Paceco e siamo qui per continuare a lavorare per il nostro paese”.[su_spacer]

Dopo gli interventi di saluto dei diversi capigruppo consiliari, Giovanni Marino ha ringraziato per gli attestati di stima e di fiducia ricevuti, “sperando – ha detto – di non deludere nessuno, e soprattutto spero di non deludere la cittadinanza. Per chiarire quello che potrebbe essere il mio inserimento in un gruppo consiliare piuttosto che in un altro – ha precisato – ci tengo a dire che, per fare una scelta, devo avere tutti gli elementi che mi possano dare la certezza di avere fatto la scelta giusta; quindi, per il momento, voglio rimandare a una prossima occasione quella che sarà la mia scelta definitiva di un gruppo consiliare. Per il resto, spero di essere un buon consigliere, perché per me è la prima esperienza in assoluto, per cui devo fare la cosiddetta gavetta e spero di fare del mio meglio”.[su_spacer]

Con l’ingresso del neo consigliere, il Gruppo Misto conta attualmente 8 consiglieri, e la geografia politica del Consiglio comunale cambierà ancora nei prossimi giorni, come si modificherà anche la composizione di alcune commissioni consiliari. Nella IV Commissione, che adesso è formata da Maria Grazia Fodale, Salvatore Catalano, Francesco Trapani, Diego Ciulla e Valentina Lentini, cambia intanto ilpresidente: il Consiglio ieri sera ha eletto Diego Ciulla (con 12 preferenze sul totale di 18 votanti) in sostituzione di Trapani che ha lasciato la presidenza per motivi personali. Il Consiglio tornerà a riunirsi domani 12 novembre, con inizio della seduta alle 18.30.

SHARE