Collegamenti marittimi con le isole minori, ieri incontro dei sindaci alla Regione

162

Il sindaco delle Isole Egadi, Giuseppe Pagoto, assieme a quello di Lipari, Marco Giorgianni,  e a quello di Leni, Riccardo Gullo, ha incontrato ieri a Palermo l’Assessore regionale delle infrastrutture e della mobilità, Giovanni Pistorio, il Dirigente regionale del Dipartimento regionale tecnico dell’Assessorato, Fulvio Bellomo e i componenti degli uffici competenti, in vista dei nuovi bandi regionali per i trasporti marittimi integrativi per le Egadi e le Eolie. I sindaci hanno ribadito la loro ferma opposizione ad ogni riduzione dei servizi previsti, nonostante siano a conoscenza delle ridotte risorse, rispetto allo stanziamento precedente, a disposizione dello stesso Assessorato.[su_spacer]

Una posizione, quella dei primi cittadini, motivata dalla particolare condizione degli arcipelaghi coinvolti: territori che, non potendo contare su nessun altro tipo di collegamento, non possono permettersi alcuna riduzione nell’ambito della mobilità né subire tagli alle possibilità esistenti, sia per i residenti che per i pendolari che per i turisti che li frequentano. Secondo i sindaci, inoltre, una rimodulazione dei servizi integrativi, che si rende necessaria, è possibile solo avendo certezze sul futuro dei servizi di continuità territoriale affidati in atto alla Compagnia delle Isole-ex Siremar, ancora in uno stato di transizione e per cui oggi è stata avanzata alla Regione richiesta di farsi parte dirigente. In assenza di queste certezze nessuna rimodulazione  e nessun bando potranno risultare condivisibili.[su_spacer]

Sia il sindaco Pagoto che Giorgianni che Gullo hanno apprezzato che l’Assessore Pistorio abbia avviato un confronto prima della pubblicazione dei bandi ed abbia condiviso le preoccupazioni espresse dagli amministratori locali, assumendo formale impegno per un intervento presso il Governo Nazionale per la definizione della questione, oltre che aver assicurato il loro coinvolgimento nel controllo dei servizi prestati. [su_spacer]

La necessità di un incontro urgente era stata ravvisata a fine ottobre proprio alla luce dell’imminente attivazione delle procedure di gara, da parte del Dipartimento regionale Infrastrutture della Mobilità e dei Trasporti, per l’affidamento dei servizi di collegamento marittimo  con le isole minori della Sicilia. L’obiettivo, chiaramente, è che venga garantita l’adeguatezza dei servizi in base alla effettiva necessità dei contesti insulari nel rispetto delle esigenze di mobilità e continuità territoriale dei cittadini, per soddisfare i bisogni legati allo sviluppo sociale ed economico delle aree interessate e, allo stesso modo, la periodicità dei collegamenti e il necessario numero delle linee. La finalità dei sindaci è quella di perseguire programmi di collegamenti marittimi che sappiano coniugare le esigenze territoriali ai principi di efficienza ed economicità.

SHARE