San Vito Lo Capo, il consigliere Elena Valenza lascia il gruppo “Rizzo Sindaco”

461

Il Consigliere comunale di San Vito Lo Capo Elena Valenza lascia il gruppo consiliare “Rizzo Sindaco”. Di seguito l’atto attraverso cui dichiara la propria indipendenza.[su_spacer]

“Io sottoscritta Elena Valenza, nella qualità di Consigliere Comunale, dichiaro con il presente atto di non aderire più al gruppo consiliare Rizzo Sindaco e di assumere la posizione di INDIPENDENTE. Tale decisione scaturisce da un’attenta analisi della mia posizione all’interno del gruppo di maggioranza e dalle incomprensioni nate con il Sindaco e con il vice Sindaco nonché assessore di riferimento, i quali si sono dimostrati ostili rispetto alle idee da me espresse. Sin dai miei primi interventi ho trovato la chiusura più totale, venendo meno non solo il ruolo del Consigliere Comunale ma la totale assenza del principio di Democrazia. Anche da parte dell’Ass. Maria Cusenza, che dopo aver ricevuto il mio sostegno in campagna elettorale, e quello dei miei elettori, non ha esitato a non voler ascoltare il mio punto di vista in quanto C.C e dunque espressione dei cittadini, mostrandosi sorda e pendendo solo dalle labbra del Sindaco. Il voler partecipare attivamente alle scelte amministrative mediante un confronto costruttivo ha fatto sì che io venissi illegittimamente allontanata e tenuta all’oscuro di qualsiasi decisione presa. Nessun dialogo, nessuna intesa, nessuna azione congiunta è stata posta in essere dal Sindaco, dalla Giunta, ma ancor più grave dal Presidente del Consiglio e dal Capogruppo di Maggioranza. Voglio ricordare al Presidente del Consiglio che l’art. 6 del Regolamento Comunale recita testuali parole: “Il Presidente del Consiglio rappresenta l’intero Consiglio Comunale, ne tutela la dignità del ruolo ed assicura l’esercizio delle funzioni allo stesso attribuito dalla legge e dallo statuto.” 2 La mia scelta è maturata con profondo senso di responsabilità e con grande amarezza verso un gruppo che credevo capace e aperto alle esigenze del cittadino con l’obiettivo di mantenere gli impegni assunti in campagna elettorale e che invece ho scoperto essere talvolta cieco alle varie criticità che il Paese presenta, concentrandosi nel perseguire lotte sbagliate che assumono l’aspetto di pretesti personali, rivolgendo poca attenzione alle problematiche della collettività sul territorio nella loro globalità; Consiglieri di maggioranza sempre pronti a dare voto favorevole ad ogni proposta fatta dal Sindaco e dalla Giunta, rimanendo inerti dinanzi alle ripercussioni che tali scelte possono determinare. L’accentramento delle decisioni prese da questa Amministrazione e avallate dai Consiglieri di maggioranza hanno portato allo scollamento totale tra amministratori e cittadinanza creando confusione e anarchia totale. Le contrapposizioni e il muro contro muro hanno prodotto il nulla; l’irrigidimento ingiustificato ha fatto sì che venissero sprecate risorse ed energie per il miglioramento ed il rispetto del territorio. E’, infatti, ormai venuta meno da tempo la mia piena condivisione delle scelte amministrative del gruppo di maggioranza che mi hanno portato, nei precedenti consigli comunali, a dare parere sfavorevole o ad astenermi dal voto. Con la odierna dichiarazione intendo quindi formalizzare la mia più totale ed assoluta dissociazione dall’azione politica condotta dal Sindaco Rizzo, dalla sua Giunta e dal suo gruppo di maggioranza”.

SHARE