Il progetto Egadi modello pilota per la sostenibilità ambientale

152

convegno egadi 2Le Isole Egadi protagoniste, ieri mattina a Roma, alla sede dell’ENEA, di un convegno dal tema “Il turismo sostenibile come motore per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio. Il progetto Egadi: un modello pilota ad alta replicabilita’”. L’iniziativa, che nel corso del tavolo di lavoro e di confronto ha indicato gli obiettivi raggiunti in questi anni in favore del territorio dell’Arcipelago grazie al lavoro costante e sinergico dell’Amministrazione Comunale e dell’Area Marina Protetta, con il supporto di Enti scientificamente qualificati quali l’ENEA, ha visto alternarsi in qualità di relatori, ciascuno portatore di una testimonianza maturata nell’ambito dell’istituzione di riferimento, oltre al sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto, e al direttore dell’Amp, Stefano Donati, anche la senatrice Pamela Orrù, Mila Spicola, del Miur, e Donatella Bianchi, presidente nazionale del Wwf, che ha coordinato l’incontro introdotto da Federico Testa, Commissario dell’ENEA, e da Roberto Morabito, dello stesso Ente.[su_spacer]

Al centro del dibattito la sostenibilità come valore strategico per lo sviluppo economico e per la competitività, in particolare nel settore turistico e proprio alla luce di esperienze di successo come il Progetto Egadi, finanziato dal MIUR nell’ambito di “Ecoinnovazione in Sicilia – Supporto allo sviluppo delle attività produttive del Sud: interventi pilota per la sostenibilità e la competitività”. Attuato da ENEA, il Progetto ha vinto il Premio Smart Communities SMAU Milano 2015. E per analizzare i risultati ottenuti e le possibili strategie per diffondere il “modello sostenibilità” anche ad altre realtà, l’ENEA ha promosso il convegno coinvolgendo in prima persona tutti quei soggetti che a livello istituzionale, sociale, associativo, ambientale ed economico, guardano al turismo sostenibile come motore per lo sviluppo e la valorizzazione dei territori. Interessanti ed apprezzati anche gli interventi di Rosalba Giugni, presidente nazionale di Marevivo – che ha parlato dell’ex Stabilimento Florio di Favignana come potenziale Universita’ del Mare – e di Giannina Usai, presidente nazionale dell’Ancim. Per il sindaco delle Egadi, nonchè Presidente dell’Amp, Giuseppe Pagoto, e per il Direttore, Stefano Donati, “un ulteriore riconoscimento al lavoro svolto con le finalità di tutela e valorizzazione del territorio, i cui risultati sono riusciti  a collocare il territorio delle Egadi nell’ambito della sostenibilita’ ambientale definitivamente riconosciuta come modello di sviluppo”. [su_spacer]

In rappresentanza delle Egadi oggi, oltre al sindaco e al direttore dell’Amp, anche il vice sindaco, Vincenzo Bevilacqua e il presidente del Consiglio Comunale, Ignazio Galuppo.

SHARE