Trasporti marittimi con mezzi veloci per le Isole Minori, drastici tagli nei nuovi bandi di affidamento dei servizi

123

Il sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto, assieme ai Sindaci delle Isole Eolie, esprime forte preoccupazione dopo aver appreso la notizia del paventato drastico taglio  di spesa collegato ai nuovi bandi per l’affidamento dei servizi dei trasporti marittimi integrativi con mezzi veloci per le Egadi e le Eolie, a cura del Dipartimento Regionale Infrastrutture della Mobilità e dei Trasporti.  Nella fattispecie le somme disponibili iscritte al bilancio della Regione avrebbero subito una forte compressione passando a 28 milioni di euro, con un decremento di circa 10 milioni di euro rispetto al passato.[su_spacer]

La drasticità del taglio di spesa, secondo gli amministratori, rischia di compromettere tutto l’assetto dei trasporti da e per le Isole Egadi e le Eolie, a scapito dei diritti dei residenti e villeggianti, delle esigenze dei pendolari oltre che della programmazione dei flussi turistici e, quindi, di tutta l’economia territoriale. I sindaci evidenziano che nel corso dell’incontro dell’11 novembre all’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, era stato rivolto un appello al neo assessore e ai direttori generali affinché si attendesse la conclusione della questione ex Siremar per individuare soluzioni che potessero consentire un risparmio della spesa  ed evitare un taglio drastico ad assetti, orari e tratte.[su_spacer]

Adesso, manifestano disapprovazione e protesta nei confronti della suddetta misura di contenimento della spesa che andrà a gravare sui servizi, e chiedono un ulteriore tavolo di confronto  avanzando formale richiesta che venga riesaminato il provvedimento adottato e che vengano individuate soluzioni che possano portare a programmi attuativi dei collegamenti marittimi proporzionati alle esigenze collettive e territoriali rappresentate.

SHARE