Trapani: Nascondevano armi in un ovile, arrestati due uomini e una donna

252

I carabinieri della Compagnia di Trapani e dello Squadrone Eliportato Cacciatori, presenti in provincia da qualche settimana per coadiuvare l’arma territoriale nel controllo del territorio, hanno tratto in arresto per detenzione abusiva di armi e munizioni i fratelli marsalesi Roberto Giacomo e Domenico Cristoforo Sturiano, rispettivamente di 45 e 41 anni, e Anna Di Giovanni, 41 anni, moglie del maggiore dei fratelli.[su_spacer]

Durante un mirato servizio di controllo del territorio, i militari dell’Arma hanno effettuato una perquisizione all’interno di un ovile sito in Contrada La Coniglia, rinvenendo una pistola semiautomatica calibro 9 corto completa di caricatore con 7 cartucce e il colpo in canna, una pistola semiautomatica calibro 8 a salve completa di caricatore con 3 cartucce e una baionetta, tutte armi regolarmente funzionanti. Ed ancora 33 cartucce, di diverso calibro in buono stato di conservazione.[su_spacer]

Gli arrestati, di cui uno gravato da precedenti specifici, non hanno saputo giustificare la detenzione dell’arma e del munizionamento.Al termine delle formalità di rito i due uomini sono stati condotti presso la Casa circondariale di Trapani, la donna al carcere “Pagliarelli” di Palermo.  Il materiale ritrovato sarà inviato ai Carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per verificare se e in quali occasioni le armi sono state eventualmente utilizzate per la commissione di reati.

SHARE