Il Conservatorio Scontrino di Trapani in concerto a Bratislava

233
L’Ensemble Vocale del Conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani, diretto da Anna Lisa Braschi, si è esibito lunedì  alla “Concert Hall” dell’Academy of Performing Arts di Bratislava.
Il concerto suggellava un percorso di collaborazione tra le due Istituzioni all’interno del programma Erasmus Plus  -Students Mobility Project, referenti il vicerettore dell’Accademia slovacca prof.ssa Katarina Haskova e la prof.ssa Elisa Cordova per l’Istituto trapanese. [su_spacer]
Il concerto prevedeva nella prima parte brani corali tratti dal “Requiem” di K. Jenkins dove l’intensità espressiva e il dialogo musicale tra gli esecutori ha entusiasmato il pubblico intervenuto, con Anna Lisa Braschi nella veste di accompagnatore al pianoforte e direttore. Un momento di particolare suggestione è stata l’esecuzione di alcuni celebri brani di E. Morricone con la limpida voce di Daniela Barbara che ha interpretato brani tratti da celebri  colonne sonore del compositore italiano. A seguire il “Laudate Dominum” mozartiano con Jessica La Mantia, solista  che ha eseguito con espressività il brano che chiudeva la prima parte.  [su_spacer]
Una seconda parte con arie tratte dal repertorio lirico con la giovane e promettente soprano Lucia Nicotra nell’ “Ah non creda mirarti” della “Sonnambula” belliniana, ancora Daniela Barbara con “Ach ich fuhl’s” dal “Flauto Magico” di Mozart, Marta Biondo dall’intenso e brunito colore di voce da contralto nel “Di tanti palpiti” del “Tancredi” rossiniano e il “Non t’amo più” tostiano donavano varietà e slancio al nutrito programma. La formazione vocale, con le voci maschili che componevano l’Ensemble, Giacomo D’Angelo e Giuseppe Morfino, concludeva il concerto con l'”Ave Maria” di P. Mascagni in un arrangiamento per solista e coro che ha portato una suggestiva atmosfera siciliana nella sala della principale Accademia di Bratislava. Applausi per tutti e soddisfazione per l’Istituto trapanese che, con la sua docente Anna Lisa Braschi, infaticabile ed entusiasta preparatrice e direttrice, ha consentito ai propri studenti di farsi apprezzare in una terra che è stata anche culla dell’impero austro-ungarico.
SHARE