Fugge dal Reparto Psichiatrico dell’Ospedale di Trapani, la Polfer lo rintraccia

226

Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Trapani, nel corso dei servizi predisposti per la prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, hanno rintracciato un giovane originario di Mazara del Vallo, fuggito dal Reparto di Psichiatria dell’Ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani.[su_spacer]

Gli operatori della Polfer, mentre pattugliavano la Stazione di Trapani, sono stati attirati dall’atteggiamento del  ragazzo che si aggirava nervosamente per la stazione. Quando i Poliziotti hanno fermato il sospetto per identificarlo, questi ha acuito il suo comportamento agitato ed ha giustificato la sua presenza in Stazione con la volontà di raggiungere la propria famiglia a Mazara del Vallo, circostanza che però ha maggiormente insospettito gli Agenti poiché il ventiduenne era privo di biglietto ferroviario e di mezzi di sostentamento. Accompagnato pressi gli Uffici della Polfer, tramite la sala operativa della Questura di Trapani, è stato possibile accertare che il sospetto, L.A., pregiudicato e dedito al consumo di stupefacenti, era oggetto di rintraccio poiché fuggito dal reparto di psichiatria di un locale ospedale. Terminate le operazioni di rito, i Poliziotti hanno riaccompagnato il soggetto presso il presidio medico riaffidandolo alle cure dei sanitari.[su_spacer]

Il rintraccio delle “persone scomparse”, di cui molti sono minorenni o stranieri fuggiti dalle comunità cui sono assegnati, è una delle tante attività che vede impegnata quotidianamente la Polfer. Infatti, dall’inizio dell’anno ad oggi, la Polizia Ferroviaria della Sicilia ha rintracciato 18 minori di svariate  nazionalità che, a vario titolo, avevano fatto perdere le proprie tracce.

SHARE