“Natale Solidale a Casa Il Soccorso”, piccoli gesti di solidarietà concreta

144
Anche quest’anno i Volontari della P.A. Il Soccorso hanno deciso di ripetere il progetto “Natale Solidale a Casa Il Soccorso” , dedicato alla memoria di Pasquale Ciarfera, Volontario prematuramente scomparso la scorsa estate.[su_spacer]
La raccolta alimentare che ha puntato principalmente sui beni di primaria necessità e a lunga conservazione, ha permesso di raccogliere zucchero, pasta, latte, biscotti, passata di pomodoro, scatolette farina, ecc … utili a coprire, seppur in minima parte, il fabbisogno delle persone che, in un momento di crisi economica così accentuata come quella che sta vivendo il territorio trapanese, hanno difficoltà a vivere il quotidiano.[su_spacer]
Quest’anno, invece che distribuire i beni alimentari alle famiglie bisognose, si è deciso di donare le derrate alimentari alla Fraternità Servi di Gesù Povero, diretta da Suor Maria Goretti che, degli emarginati e delle persone in difficoltà, ne ha fatto la sua missione di vita.
“Conoscerla ed aver ascoltato i suoi racconti attraverso la voce soave, la pacatezza, il luminoso sorriso per quanto ricevuto, proprio a voler ringraziare la Divina Provvidenza, ha colmato gli sforzi che ognuno di noi ha fatto affinché, questo progetto raggiungesse la meta che si era prefissata”- raccontano i Volontari della P.A. Il Soccorso.[su_spacer]
Quest’anno, oltre ai Volontari, è stata coinvolta un’ospite speciale: la piccola Carlotta di cinque anni, che incuriosita dalla parola “doniamo” a chi ha meno di noi era presente alla consegna dei beni. Anche lei ha aiutato i Volontari e le suore a sistemare gli alimenti che saranno destinati semplicemente a “chi ha fame”.[su_spacer]
“Sicuri che il donare ed il donarsi agli altri dovrebbe essere una prerogativa di vita, noi de Il Soccorso, nella qualità di associazione di volontariato dedicata a fini solidaristici, siamo felici d’aver aiutato un’altra comunità che ha come fine l’”EMERGENZA SPIRITUALE” e non quella “SANITARIA”.
SHARE