Trapani, acque inquinate in via Nicolò Riccio: il Comune avvia lavori e tranquillizza la popolazione

201

Nei giorni scorsi è stata diffusa da una associazione cittadina la notizia di inquinamento dell’acqua potabile della rete idrica urbana che, secondo i rappresentanti di tale associazione, avrebbe interessato diverse zone della Città contigue alla via Nicolò Riccio.[su_spacer]

“La segnalazione – fa sapere l’Amministrazione comunale di Trapani, attraverso una nota- era già pervenuta da parte di alcuni cittadini agli uffici dell’acquedotto comunale che da subito si era attivato con le verifiche urgenti che il caso richiedeva.
Tali verifiche, consistite in prelievi eseguiti dal 16 al 20 dicembre scorsi a cura dell’ASP di Trapani e dalla ditta privata affidataria del servizio di analisi microbiologica, sono state svolte anche nelle vicine via R. Passeneto, via Col. Romey, via Archi e via dei Mille ove non è stato riscontrato alcun inquinamento, mentre in corrispondenza del civico 85 di Nicolò Riccio e solo lì, è stato effettivamente riscontrato un focolaio di inquinamento.
Sin da subito si è provveduto a interrompere l’erogazione idrica di rete all’unico condominio ove la problematica si era manifestata e dal 22 dicembre sono stati avviati i lavori che porteranno alla dismissione di una vecchia conduttura, ancora in esercizio nonostante i lavori di ammodernamento della rete eseguiti negli anni ’90, nonché al rifacimento di alcuni tratti di conduttura da allora non ancora sostituiti.
Tale comunicazione vuole chiarire alla popolazione delle zone menzionate che ad oggi non esiste alcun pericolo per la salute pubblica, come l’originaria notizia aveva lasciato intendere, avendo creato una situazione di ingiustificato e diffuso allarmismo”.

SHARE