Tornano le mattanze alle Egadi? Il Partito animalista annuncia battaglia

262

“Se non insorgeranno contrattempi o intoppi di vario tipo, già da quest’anno nel mare delle Egadi ritornerà il rito della mattanza del tonno ” – sono le parole di Giuseppe Pagato, sindaco dell’isola di Favignana, dichiarazioni rilasciate appena qualche giorno fa agli organi di stampa. Enrico Rizzi, Capo della Segreteria Nazionale del Partito Animalista Europeo, promette guerra nel caso in cui le parole del primo cittadino dovessero andare a buon fine. Di seguito, la nota dell’animalista trapanese.[su_spacer]

“Qualche giorno fa il sindaco, che preciso di stimare tanto come persona, mi ha inviato un sms al cellulare rassicurandomi sul fatto che la tradizionale mattanza non ci sarà più e che il termine corretto da utilizzare è tonnara. Ho risposto lui dicendo che possiamo anche cambiare il termine, ma la tecnica di uccisione dei poveri tonni rimane la stessa, barbara e molto cruenta, non degna di un paese che si ritiene di essere civile. Ho già annunciato allo stesso cittadino che il Partito Animalista Europeo condannerà con forza ciò e se verrà legalizzato il tutto, non esiterò a mobilitare immediatamente le grandi navi ambientaliste conosciute in tutto il mondo per le azioni fortissime e dure contro le mattanze. Riattivarla a Favignana vuol dire tornare indietro di cento anni. Non lo permetteremo”.

SHARE