La fecondazione assistita non è più un lusso, grande soddisfazione in casa socialista

455

DSC_0656Solo due mesi fa i socialisti di Valderice si erano incontrati per parlare ad un convegno della problematica relativa alla fecondazione assistita. Il problema che in quella occasione fu dibattuto riguardò, con la precisione, i costi eccessivi di tali tecniche interamente a carico delle coppie. L’impegno che l’On. Nino Oddo, componente della Commissione Sanità all’ARS, aveva assunto in quella sede è stato mantenuto. Oggi anche le coppie meno abbienti potranno accedere alle tecniche di fecondazione assistita. Sono stati stanziati ben 4 milioni di euro per la fecondazione assistita in Sicilia suddivisi tra i centri pubblici e privati siciliani accreditati. Un dato importante riguarda la le province di Trapani, Palermo e Agrigento a cui andranno 1.603,458 euro.[su_spacer]

“Tra i centri di Trapani ricordiamo la Casa di Cura S’Anna e lo Studio Medico Pollina. Una grande conquista”, afferma l’Avv. Maria Grazia Coppola ideatrice insieme a Nella Maltese ed Ester Criscenti del Convegno tenutosi a Valderice sul tema “Fecondazione assistita: diritto o lusso?”. “Finalmente quello che abbiamo fortemente sostenuto-, continua l’Avv. Maria Grazia Coppola, oggi è una realtà per le tante coppie che vivono questo problema e che non dovranno più emigrare al nord per poter accedere alle tecniche di procreazione assistita ove in parte le spese sono a carico del sistema sanitario nazionale. Mi permetto di rivolgere un grande augurio per le numerose coppie che vivono questo dramma perchè oggi potranno affrontare il problema con una maggiore serenità almeno dal punto di vista economico”.

SHARE