San Vito Lo Capo, il Comune per la prevenzione degli incendi

-

L’Amministrazione comunale di San Vito si mobilita per evitare che nella stagione turistica possano divampare incendi pericolosi per le persone e l’ambiente. Da domani, 15 giugno, al 15 ottobre scatta una serie di prescrizioni e limitazioni finalizzate a rendere sicura la stagione turistica: “Chiediamo a tutti la piena collaborazione”-, dice il sindaco Matteo Rizzo, che ha firmato un’apposita ordinanza con la quale si diffidano i proprietari di aree libere, ove si trovano rifiuti e materiale vario, a provvedere immediatamente alla loro rimozione e ad effettuare una accurata pulizia delle stesse aree. “L’esistenza di queste zone incolte e ingombre di rifiuti – dice il sindaco Rizzo – costituisce un grave pregiudizio per la salute pubblica e per l’ambiente, oltre che un concreto pericolo di incendio al patrimonio boschivo comunale”.[su_spacer]

Nell’ordinanza viene fatto anche obbligo a tutti i cittadini sanvitesi proprietari di pozzi e autobotti di metterli a disposizione delle istituzioni pubbliche in caso di incendi; nei terreni con erbacce e cespugli inoltre per tutto il periodo sarà vietato accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, e usare attrezzature che producono scintille. I proprietari di terreni adiacenti alle strade pubbliche dovranno tenerli puliti e realizzare una idonea fascia tagliafuoco da 10 a 20 metri tra la macchia mediterranea e le strutture pubbliche e private. “Rispettando queste indicazioni – confida il sindaco – potremo assicurare la massima serenità a tutti, turisti e residenti, per il periodo di caldo”.