Trapani, il consigliere Lamia presenta interrogazione sullo stato di abbandono della Litoranea

litoranea 2Il consigliere comunale Nicola Lamia ha presentato una interrogazione al primo cittadino di Trapani, Vito Damiano, avente per oggetto la pulizia, il diserbamento e la manutenzione della Litoranea.[su_spacer]

“Su segnalazione già enunciata in occasione del Consiglio Comunale del 25 Maggio, relativa alla denuncia di abitanti e fruitori sportivi della Litoranea -scrive Lamia nell’interrogazione-, si continua a riscontrare problemi legati alla pulizia ed alla presenza di erbacce lungo il rettilineo Nord e Sud che va dalla Palestra Pinco fino al confine con il Comune di Erice.  Stessi problemi sono presenti lungo la Via Tenente Raffaele Augugliaro e Via Della Pace, con l’aggravio dei tombini otturati dalla sabbia che non è mai stata tolta dopo le ultime forti folate di vento di Tramontana. Si precisa inoltre che nella stessa zona non si effettua alcun servizio di pulitura delle strade con l’ausilio della spazzolatrice, giusto per indicare che in quella zona i residenti sono considerati poco importanti; inoltre preme segnalare il mancato rifacimento del muretto della litoranea Nord all’altezza della palestra attigua agli uffici dei servizi sociali,  tenuto conto che questa strada è un’arteria importante in quanto vi insistono il mercato del contadino, il nuovo supermercato,  l’ingresso a Grande Migliore ed al Cimitero, per  i turisti, proprio perchè vicino alla spiaggia ed ai lidi balneari, ed anche per gli stessi trapanesi che percorrono il litorale per la loro attività podistica. Si richiede inoltre con urgenza la disinfestazione e derattizzazione delle zone sopracitate e della piazzetta che è stata dimora di diversi circhi equestri”.[su_spacer]

Il consigliere chiede dunque al Sindaco “la motivazione per la quale il sottoscritto non ha ricevuto alcuna informativa in merito alle segnalazioni sopra elencate, e se, sulla scorta della segnalazione testé esposta, si può procedere immediatamente ad un immediato intervento, considerato che i liberi cittadini ed i turisti già fruiscono del litorale per l’anticipata stagione balneare”.

SHARE