Castellammare del Golfo, un arresto per detenzione e spaccio

0

drogaÉ stato tratto in arresto in flagranza di reato TURANO Michelangelo, castellammarese classe 1964. A sorprenderlo sono stati i carabinieri della locale Stazione al Comando del Maresciallo Luigi Gargaro e coordinati dal Comandante della Compagnia di Alcamo, Capitano Savino Capodivento, che, durante il pomeriggio del 15 giugno, hanno effettuato una perquisizione all’interno della sua abitazione.[su_spacer]

I carabinieri, nel corso della perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto un ingente quantitativo di sostanza stupefacente: ben mezzo kilo di hascisc suddiviso in 5 panetti da 100 grammi l’uno, 150 grammi circa di Cocaina, di cui una parte già suddivisa in singole dosi di un grammo circa e infine anche una decina di grammi di Marjuana, oltre alla sostanza da taglio e confezionamento della suddetta sostanza stupefacente, compreso un bilancino di precisione.  La droga e gli altri materiali rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro, in attesa di ulteriori analisi di laboratorio. A suo carico è stata formulata l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’arrestato veniva poi ristretto presso la casa circondariale “San Giuliano” di Trapani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del processo.[su_spacer]

Con questa ulteriore operazione dei Carabinieri di Alcamo, in materia di stupefacenti, salgono complessivamente a nr. 316 le dosi sequestrate di marjuana per un peso complessivo di 640 gr circa, a nr. 259 quelle di cocaina per un peso complessivo di 240 gr circa e infine a nr. 8 ovuli e 7 panetti di hashish per un peso complessivo di 730 gr circa, oltre al rinvenimento di una piantagione di cannabis “indoor”.

condividi