Spiaggia sporca a San Vito, richiesto l’intervento delle autorità

Un tappeto di cicche di sigarette, cocci di vetro, tappi di bottiglie e stralci di sacchetti di plastica disseminati qua e là. Ad una decina di giorni dal termine del Cous Cous Fest, si presenta così la spiaggia di San Vito, probabilmente la meta turistica più gettonata della provincia di Trapani. La segnalazione ci è giunta in redazione da parte di alcuni commercianti sanvitesi. Noi ci siamo recati sul posto per appurare la veridicità di quanto riferitoci. Acqua cristallina, sole rovente e spiaggia ancora affollata dai turisti, in questa mattina di ottobre che stenta a presagire l’imminente arrivo dell’autunno.[su_spacer]

Dobbiamo però ammettere, con nostro rammarico, che il litorale versa in condizioni igieniche degradanti: un angolo della spiaggia è stato addirittura adibito a raccogliere interi sacchi di spazzatura, ricoperti poi da un telo rosso, come se occultarne la vista possa sortire l’effetto di eliminarne gli odori nauseabondi. Opinione diffusa dei commercianti e degli abitanti di San Vito è che l’accortezza con cui finora l’amministrazione si è prodigata nella manutenzione e nella pulizia della spiaggia sia forse venuta meno negli ultimi giorni. Sicuri che il decoro pubblico e il rinomato splendore di San Vito siano temi molto sentiti dall’intera cittadinanza, i residenti chiedono l’intervento tempestivo delle autorità competenti.