La Federazione Italiana Circoli Enogastronomici in visita ad Erice

-

Domenica scorsa, dopo aver con tour enogastronomici visitato eccellenze siciliani e luoghi incantevoli come il teatro Massimo, il parco archeologico di Selinunte e le ville di Bagheria, la folta e caratteristica delegazione F.I.C.E., dulcis in fundo la visita ad Erice, con un primo momento religioso nella chiesa di San Martino dove padre Liborio Palmeri ha celebrato una messa dedicata; all’uscita, la sfilata nelle vie del borgo medievale preceduti dal corteo di sbandieratori, tamburi e fiati d’epoca del gruppo Real Trinacria diretto dal maestro Claudio Maltese.

Nella meravigliosa e suggestiva Piazza della Loggia il Sindaco Giacomo Tranchida, dando il benvenuto alla folta delegazione di cultori enogastronomici, evidenziando l’importanza strategica e sistemica nel comparto dell’appeal promo turistico dell’enogastronomia d’eccellenza, evocando Cibus Venus ha fatto cenno alla specialistica formazione di settore che da qualche settimana e’ stata riportata dopo un ventennio in Erice capoluogo. Rendendo omaggio alla delegazione rappresentativa dell’intero paese ed evidenziando la naturale e storica funzione di città / monte dell’incontro, il Sindaco Tranchida ha consegnato al presidente nazionale F.I.C.E. Marco Porzio un piatto in ceramica Ericina contrassegnato dal simbolo culturale della Città di Erice: il volo di una colomba bianca con un ramoscello d’ulivo nel becco mentre sorvola due montagne.

La confraternita Panormita dell’ Enohobby ha fatto da padrona di casa con la presidente Rozen Cancila ed il socio onorario Peppe Giuffrè. Le trentacinque confraternite provenienti da tutta Italia ed anche estero, hanno concluso la giornata al Kaleidos ristouliveto a Dattilo, dove si è tenuto l’ultimo tour gastronomico con  le eccellenze prodotte nel nostro territorio trapanese presentate e raccontate da Peppe Giuffrè.