Trapani. Muore partoriente. Salvato il nascituro

È morta la scorsa notte, presso l’ospedale S. Antonio Abate, una donna di 26 anni in stato di gravidanza. Grazie ad un tempestivo cesareo il bambino è stato salvato.

Dalle relazioni di servizio redatte dai sanitari presenti si evince che la donna si sia presentata al pronto soccorso ostetrico alle 20.55 di ieri sera, accusando una piccola perdita ematica. Il tracciato cardiotocografico, effettuato con urgenza, ha attestato che le condizioni generali di salute della donna fossero entro i parametri di norma, così come le funzioni di vitalità del feto. In attesa di un secondo controllo, alle 23.50, la donna è stata improvvisamente colta da un arresto cardiocircolatorio fatale. È piombata a terra mentre parlava con la madre. Alle 24.00, mediante taglio cesareo, eseguito sul cadavere della donna, l’equipe medica ha estratto il neonato vivo, del peso di 3.2 kg.

Al fine di effettuare le verifiche del caso, l’azienda sanitaria provinciale ha istituito una commissione interna coordinata dal direttore del presidio ospedaliero, Francesco Giurlanda.

SHARE